Paura a Rivara: padre e due figli all’ospedale di Cuorgnè intossicati dal monossido di carbonio

Rivara

/

15/01/2019

CONDIVIDI

E' intervenuto il Nucleo nucleare, biologico, chimico e radiologico dei vigili del fuoco. I tre non sono gravi

Si trovano in ospedale a Cuorgnè per sospetta intossicazione da monossido di carbonio: protagonisti, per cause ancora in via di accertamento tre persone, un uomo e i figli di 16 e 11 anni. E’ accaduto intorno alle 18,00 di martedì 15 gennaio in un’abitazione in borgata “Prime Foglie” a Rivara. E’ stato il padre a chiamare i soccorsi quando si è reso conto che sia lui che i due figli stavano accusando uno strano malore.

Sul posto sono tempestivamente accorsi il personale sanitario del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri della Compagnia di Venaria Reale che stanno effettuando tutti gli accertamenti. Sul posto è anche intervenuto il Nucleo Nbcr (Nucleare, biologico, chimico e radiologico) dei vigili del fuoco di Torino.

Le condizioni di salute dell’uomo e dei due figli non sono particolarmente preoccupanti. Carabinieri e tecnici dei vigili del fuoco sono alla ricerca delle cause che hanno determinato la presunta perdita del monossido di carbonio.

Leggi anche

29/01/2020

Germagnano: garage e baracche in fiamme. L’incendio vicino alla stazione. Paura in centro

Germagnano: casa e garage a fuoco. L’incendio vicino alla stazione. Paura in pieno centro. I vigili […]

leggi tutto...

29/01/2020

Automotoretrò 2020: il “Busano Motor Show” rappresenta il Canavese nell’importante vetrina nazionale

Sarà tra i protagonisti dell’Automotoretrò che aprirà i battenti giovedì 30 gennaio a Torino fino al […]

leggi tutto...

29/01/2020

Il coronavirus allarma anche i piemontesi. Nessun caso di contagio in Italia, ma negli ospedali è allerta

La velocità di diffusione e l’alta mortalità del coronavirus stanno creando non poca apprensione tra la […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy