Partecipa a una gara di nuoto nel lago di Viverone e si sente male. 47enne in coma all’ospedale di Biella

Viverone

/

07/08/2018

CONDIVIDI

L'uomo ha accusato un malore durante la traversata. E'in coma farmacologico. Si sospetta sia stato vittima di un colpo di calore

E’ ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Biella Davide Auletta, 47 anni, residente in Valle d’Aosta che sabato scorso 4 agosto si è sentito male mentre stava partecipando a una gara competitiva di nuoto nel lago di Viverone. Non è ancora stato possibile accertare se l’uomo si è sentito male in quale momento della gara l’uomo ha accusato il malore. Le sue condizioni di salute sono gravissime.

I medici lo hanno intubato e hanno optato per il coma farmacologico. Si sospetta che sia stato vittima di un fatale colpo di calore: quando è giunto in pronto soccorso la temperatura corporea era infatti altissima. Nella classifica stilata dai giudici di gara, Davide Auletta, figura al 32° posto. Nel corso degli esami clinici i medici dell’ospedale di Biella non hanno trobvato traccia di acqua nei polmoni. un fatto che farebbe pensare che il malore lo abbia colpito verso i termine della comperizione sportiva.

L’uomo era stato soccorso da un imbarcazione, poco prima del termine della gara e portato a riva dove è subito stato soccorso dal personale medico e trasportato al nosocomio di Biella.

Dov'è successo?

Leggi anche

Valperga

/

14/10/2018

I ladri prendono d’assalto l’ufficio postale di Valperga, ma il sistema d’allarme li mette in fuga

Tentativo di furto fallito all’ufficio postale di Valperga: è accaduto nella serata di ieri sabato 13 […]

leggi tutto...

Ciriè

/

14/10/2018

Ciriè: martedì 16 ottobre l’ultimo addio della città all’ex magistrato Antonio Smeriglio

Saranno celebrati martedì 16 ottobre nel Duomo di Ciriè i funerali del sostituto procuratore della Repubblica […]

leggi tutto...

Locana

/

14/10/2018

Canavese e Piemonte: “Pochi i medici di base nei comuni montani” e l’Uncem lancia l’allarme

I medici di base nelle vallate piemontesi e in quelle canavesane scarseggiano e questo crea non […]

leggi tutto...