Parco del Gran Paradiso: torna dall’8 luglio la manifestazione “A piedi tra le nuvole”

Ceresole Reale

/

06/07/2018

CONDIVIDI

L'ente di gestione promuove da oltre 15 anni una mobilità dolce, regolamentando il traffico automobilistico privato d’estate lungo la strada che conduce al Colle del Nivolet e favorendo gli spostamenti a piedi, in bici e con navetta: un modo per tutelare un ambiente dagli equilibri delicati e per far assaporare agli escursionisti il vero profumo (e il silenzio) della montagna.

E’ sempre più ricco il programma di “A piedi tra le nuvole”, la manifestazione estiva del Parco che quest’anno ha come filo conduttore il tema “camminare leggeri sulla Terra”. Con il progetto “A piedi tra le nuvole”, il Parco Nazionale Gran Paradiso promuove da oltre 15 anni una mobilità dolce, regolamentando il traffico automobilistico privato d’estate lungo la strada che conduce al Colle del Nivolet e favorendo gli spostamenti a piedi, in bici e con navetta: un modo per tutelare un ambiente dagli equilibri delicati e per far assaporare agli escursionisti il vero profumo (e il silenzio) della montagna.

In linea con questa filosofia il tema scelto per l’edizione 2018: “camminare leggeri sulla Terra”, che significa lasciare un’impronta del nostro passo più lieve possibile, e quindi praticare uno sport che tanto amiamo guardandoci intorno e chiedendoci se quel divertimento possa disturbare qualcuno che lì vicino ha il suo nido o la sua tana, oppure sedersi sotto un larice e contemplare il paesaggio, consapevoli del privilegio di respirare un’aria diversa, pura e fine perché nessuno l’ha inquinata. Perché le aree protette non sono isole in cui rigide regole disciplinano come vivere e come praticare il turismo, ma devono essere esempi di come nei luoghi naturali ci possa essere una convivenza intelligente tra Natura ed esseri umani.

Il Nivolet, splendido pianoro di torbiere e praterie, habitat naturale di stambecchi, camosci, marmotte, ermellini, volpi, grandi rapaci e di specie floristiche rare, si raggiunge percorrendo la SP50 che passa da Ceresole Reale e si inerpica a 2.500 metri di altitudine: un percorso incredibilmente panoramico che, nelle domeniche dall’8 luglio al 26 agosto dalle 9 alle 18, è chiuso al traffico privato. Gli escursionisti hanno però la possibilità di scegliere di percorrere i tornati che conducono al Nivolet su mezzi alternativi all’auto (che possono essere parcheggiate parcheggi in località Serrù, Villa, Chiapili e Ceresole Reale): per i più pigri o per chi si sposta con i bambini, è a disposizione un comodo servizio di navette gestito da Gtt, mentre i più sportivi possono salire al colle a piedi, magari in compagnia delle Guide del Parco, in bicicletta (le due ruote si possono noleggiare presso il Camping Villa di Ceresole Reale, telefono 346.5792146, e presso l’Ufficio turistico di Locana, telefono 0124.839034 o 800.666.611), e persino a cavallo.

Il Gran Paradiso vuole essere un Parco per tutti: così gli amanti dello sport e dell’escursionismo troveranno nella cornice “natura e sostenibilità” tante proposte attive come escursioni e attività di scoperta, fra cui la manifestazione legata al cavallo in programma a Cogne “Viva il parco!”; per gli appassionati di cultura, musica e storia tornano “Noasca da Re”, “Una valle fantastica” e “Armonie nel Gran Paradiso”, con le storie di masche e le rievocazioni storiche, mentre la grande novità di quest’anno è “Gran Paradiso dal vivo”, la prima rassegna teatrale completamente sostenibile, senza palchi né amplificazioni, immersa nelle valli piemontesi del Parco, con la direzione artistica è di Sista Bramini. Tutte le informazioni e i programmi completi si trovano al link http://www.pngp.it/nivolet

Per apprezzare al meglio le bellezze e le caratteristiche che il Parco offre, è consigliabile avvalersi della collaborazione dalle Guide del Parco, accompagnatori appassionati, che raccontano con competenza quello che altrimenti potrebbe sfuggire, professionisti della Natura che conducono gli escursionisti su percorsi di particolare interesse e in tutta sicurezza.

L’iniziativa al Colle del Nivolet è promossa da Parco Nazionale Gran Paradiso, Città Metropolitana di Torino, Regione Autonoma Valle d’Aosta ed i comuni di Ceresole Reale e Valsavarenche.

Dov'è successo?

Leggi anche

Canavese

/

22/07/2018

Coldiretti Piemonte: sono 337 le “Bandiere del gusto” che valorizzano i prodotti alimentari regionali

Salgono al numero record di 5.056 le “Bandiere del gusto” Made in Italy a tavola nel […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

22/07/2018

Previsioni meteo: addio aria fresca. Da lunedì 23 luglio torneranno il caldo estivo e l’afa

Tornano il caldo e l’afa dopo la parentesi di instabilità che ha caratterizzato il fine settimana: […]

leggi tutto...

Venaria

/

22/07/2018

Giovane donna di Venaria trovata morta in una camera di albergo di Torino. E’ giallo

A trovare il cadavere di Jole Lauro, in una stanza dell’hotel Miramonti di Torino, è stata […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy