Oncologia a Ivrea, un’eccellenza che merita la stima e la riconoscenza di tanti canavesani

28/01/2018

CONDIVIDI

In un post un cittadino ringrazia una équipe che, al di là della professionalità, sa regalare un sorriso a chi, spesso, compie il suo ultimo viaggio terreno

Alle tante notizie negative riguardanti la sanità, soprattutto dal punto di vista organizzativo e della carenza di personale, si affiancano spesso testimonianze dell’eccellenza canavesana: un’eccellenza che non dipende soltanto dalle strutture ma sopratutto dagli uomini e dalle donne che tutti i giorni assistono pazienti che combattorno disperatamente contro patologie che di rado lasciano scampo. E’ su Facebook che un canavesano ha affidato ad un post pubblicato di recente, il suo personale ringraziamento per la competenza e la passione che l’équipe del reparto di oncologia dell’ospedale di Ivrea mete in campo giorno e notte.

“Passano gli anni ma in questo giorno è giusto ricordare che esiste a Ivrea un meraviglioso reparto di Oncologia dove gentilissimi uomini e donne regalano il proprio sorriso a persone che spesso inconsciamente stano percorrendo l’ultimo viaggio della loro vita. Attraverso questo percorso sono entrambi i miei cari – scrive l’autore del post -e così come abbiamo il diritto di criticare la nostra sanità, abbiamo anche il dvere di ringraziare e applaudire tutti coloro che invece si prestano ogni giorno per alleviare le nostre sofferenze. Grazie”.

E’ la diretta testimonianza che l’impegno di medici, infermieri e assistenti socio-sanitari, va al di là delle carenze strutturali e dalle decisioni, più o meno corrette, assunte dai vertici delle aziende sanitarie. Donare un sorriso, stringere una mano, confortare chi sente la vita sfuggire dal corpo dipendono non dalla professionalità ma piuttosto dalla generosità e nobiltà d0animo degli operatori sanitari che sono le vere eccellenze di un ospedale. Ed è bene non dimenticarlo.

Dov'è successo?

Leggi anche

08/08/2020

San Maurizio: rapinatori prendono d’assalto l’ufficio postale e prendono a pugni l’impiegato

L’azione è stata fulminea e i due banditi hanno agito a volto scoperto: hanno atteso che […]

leggi tutto...

08/08/2020

Coronavirus in Piemonte: 31 nuovi casi di contagio (25 asintomatici) e nessun decesso. 30 i guariti

Coronavirus in Piemonte: 31 nuovi casi di contagio (25 asintomatici) e nessun decesso. 30 i guariti. […]

leggi tutto...

08/08/2020

Noasca: la Festa patronale si farà, ma i soldi dei fuochi di artificio saranno donati all’ospedale di Cuorgnè

Noasca: la Festa patronale si farà, ma i soldi dei fuochi di artificio saranno donati all’ospedale […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy