Omicidio Rosboch: i Ris di Parma passano al setaccio le auto di Obert, Gabriele e della madre Caterina

Castellamonte

/

03/03/2016

CONDIVIDI

Gli specialisti del reparto scientifico sono alla ricerca di impronte digitali e di campioni biologici utili all'inchiesta

Gli specialisti dei carabinieri appartenenti al Ris di Parma stanno passando al setaccio la Renault Twingo e la Mini Cooper appartenenti a Roberto Obert, 54 anni, di Forno Canavese, accusato di concorso in omicidio volontario e di occultamento di cadavere insieme all’amico-amante Gabriele Defilippi. Le due auto sono attualmente custodite in una concessionaria d’auto che si trova a Cuorgnè. I carabinieri hanno subito iniziato le ricerche di elementi utili al prosieguo della complessa indagine relativa alla morte di Gloria Rosboch, uccisa lo scorso 13 gennaio e poi gettata senza alcuno scrupolo in pozzo di decantazione del percolato dell’ex discarica situata tra i comuni di Rivara e Pertusio.

Ma il lavoro dei Ris, il reparto scientifico dell’Arma, non è finito qui: saranno sottoposte ad accurati rilievi anche la Fiat Cinquecento di Gabriele, appositamente incidentata nel tentativo di crearsi un alibi e la Lancia Ypsilon della madre, Caterina Abbatista che si trova in carcere con i medesimi capi d’accusa del figlio e di Obert. In seguito saranno passati al setaccio anche gli appartamenti i Obert a Forno Canavese e dei Defilippi a Castellamonte e Gassino Torinese. L’inchiesta, coordinata dal procuratore capo di Ivrea Giuseppe Ferrando prosegue senza lasciare nulla al caso.

Dov'è successo?

Leggi anche

05/07/2020

Coronavirus: il Gruppo Sagat ha aiutato le famiglie e gli alunni di San Maurizio e San Francesco al Campo

Nei giorni scorsi è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione del Gruppo Sagat, Società di gestione […]

leggi tutto...

05/07/2020

Coronavirus in Piemonte: nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono 18 i nuovi casi positivi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che, alle ore 17,00 di oggi, domenica 5 luglio, […]

leggi tutto...

05/07/2020

San Giusto: commosso addio a Giorgio Poggio. Il sindaco Giosi Boggio: “Era un uomo speciale”

Aveva 86 anni Giorgio Poggio e a San Giusto Canavese era un’istituzione. La notizia della sua […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy