Omicidio Rosboch: i Ris di Parma passano al setaccio le auto di Obert, Gabriele e della madre Caterina

Castellamonte

/

03/03/2016

CONDIVIDI

Gli specialisti del reparto scientifico sono alla ricerca di impronte digitali e di campioni biologici utili all'inchiesta

Gli specialisti dei carabinieri appartenenti al Ris di Parma stanno passando al setaccio la Renault Twingo e la Mini Cooper appartenenti a Roberto Obert, 54 anni, di Forno Canavese, accusato di concorso in omicidio volontario e di occultamento di cadavere insieme all’amico-amante Gabriele Defilippi. Le due auto sono attualmente custodite in una concessionaria d’auto che si trova a Cuorgnè. I carabinieri hanno subito iniziato le ricerche di elementi utili al prosieguo della complessa indagine relativa alla morte di Gloria Rosboch, uccisa lo scorso 13 gennaio e poi gettata senza alcuno scrupolo in pozzo di decantazione del percolato dell’ex discarica situata tra i comuni di Rivara e Pertusio.

Ma il lavoro dei Ris, il reparto scientifico dell’Arma, non è finito qui: saranno sottoposte ad accurati rilievi anche la Fiat Cinquecento di Gabriele, appositamente incidentata nel tentativo di crearsi un alibi e la Lancia Ypsilon della madre, Caterina Abbatista che si trova in carcere con i medesimi capi d’accusa del figlio e di Obert. In seguito saranno passati al setaccio anche gli appartamenti i Obert a Forno Canavese e dei Defilippi a Castellamonte e Gassino Torinese. L’inchiesta, coordinata dal procuratore capo di Ivrea Giuseppe Ferrando prosegue senza lasciare nulla al caso.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte, in biblioteca il laboratorio creativo per trasformare in doni gli oggetti riciclati

E’ dedicato alle imminenti feste natalizie il laboratorio creativo dal titolo “Aspettando il Natale…” per bambini […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/11/2017

Liceo linguistico al “Moro” di Rivarolo: è finalmente arrivato l’assenso della Città Metropolitana

L’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese potrà contare dal prossimo anno scolastico, su […]

leggi tutto...

Caselle

/

24/11/2017

La procura ha incaricato il casellese Mauro Esposito di far luce sulla tragedia di piazza San Carlo

Sarà l’architetto casellese Mauro Esposito, l’imprenditore casellese  testimone di giustizia che ha svelato la presenza della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy