Omicidio Rosboch: dei 187 mila euro di Gloria nessuna traccia all’estero. Spesi per la bella vita

Ivrea

/

05/10/2016

CONDIVIDI

Sesso, Droga, Casinò, acquisti lussuosi: così sarebbe stato sperperato in breve tempo il denaro frutto della truffa ordita ai danni dell'ex insegnante

Tutti spesi per fare la bella vita. I 187 mila euro, sottratti con l’inganno da Gabriele Defilippi, 21 anni e l’ex amico-amante Roberto Obert, 54 di forno Canavese, non sarebbero finiti nei conti esteri dei due accusati dell’omicidio della povera professoressa di sostegno, barbaramente uccisa soltanto perché aveva denunciato per truffa l’ex giovane allievo con il quale aveva sognato di rifarsi una vita nel mondo dorato della Costa Azzurra.

Di quei soldi non è stato recuperato nulla, neanche un solo centesimo. Il denaro, ottenuto con false promesse, è stato probabilmente speso in acquisti e sul tavolo verde dei casinò dei quali il giovane assassino era un assiduo frequentatore, in droga, viaggi di piacere, acquisti lussuosi e in incontri a sfondo sessuale. Un finale sordido per un una vicenda tragica.

Stefano Caniglia, l’avvocato che tutelava prima gl’interessi della vittima e che adesso rappresenta gli anziani genitori, rimasti soli, chiusi nel loro più che comprensibile dolore, ha chiesto e ottenuto, in via cautelativa, il sequestro delle proprietà mobili e immobili riconducibili a Caterina Abbatista, madre di Gabriele dello stesso Defilippi.

E’ incredibile pensare che, quando la professoressa sporse denuncia per la truffa subita, firmò inconsapevolmente la sua condanna a morte. Le indagini condotte dalla procura di Ivrea continuano e in più direzioni, tanto che i magistrati hanno chiesto la proroga di sei mesi per poter concludere l’attività investigativa in corso. Il processo penale slitterà presumibilmente per i primi mesi del 2017.

Dov'è successo?

Leggi anche

20/11/2019

Rivarolo Canavese: gran festa per l’asilo nido “Il Girotondo” che compie quarant’anni di vita

Da quarant’anni assolve ininterrottamente alla sua funzione: quello di essere un punto di riferimento per intere […]

leggi tutto...

20/11/2019

Rivarolo Canavese: gli orafi e i metallurgici celebrano in grande stile la festa del patrono Sant’Eligio

Domenica 24 e lunedì 25 novembre a Rivarolo Canavese saranno celebrati i festeggiamenti in onore di […]

leggi tutto...

20/11/2019

Il consigliere canavesano Andrea Cane difende in Regione la presenza del Crocifisso nelle scuole

Torna attuale in Regione Piemonte la contrapposizione politica relativa alla presenza del crocifisso nelle scuole: a […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy