Omicidio Rosboch, chiuse le indagini preliminari. Per la Abbatista rimane in piedi l’accusa di omicidio

Castellamonte

/

06/12/2016

CONDIVIDI

Rispunta anche Efisia Rossignoli, la donna che si sarebbe spacciata per la direttrice di banca, indagata per truffa in concorso. A breve la procura formalizzerà le richieste di rinvio a giudizio

Sarà formalizzata a breve dalla procura di Ivrea la richiesta di rinvio a giudizio per Gabriele Defilippi, 21 anni, Roberto Obert, 54 anni, accusati di omicidio in concorso per l’assassinio dell’ex professoressa di sostegno di 49 anni Gloria Rosboch di Castellamonte. Stessa sorte anche Caterina Abbattista, 49 anni, ex operatrice sanitaria, madre di Gabriele Defilippi che si trova agli arresti domiciliari nella sua casa di Gassino Torinese.  Questa mattina, martedì 6 dicembre, sono state chiuse le indagini preliminari che sono state ufficialmente chiuse questa mattina, martedì 6 dicembre.

In un primo momento la super perizia compiuta dai carabinieri del Ros sui tabulati telefonici relativi al giorno in cui l’insegnante era stata barbaramente trucidata, sembrava in qualche modo alleggerito la  posizione della madre di Gabriele, tanto che il Gip del tribunale di Ivrea aveva concesso alla donna la misura cautelare degli arresti domiciliari. Ma non è così: per il procuratore capo di Ivrea Giuseppe Ferrando l’accusa di omicidio in concorso non è venuta meno, grazie forse anche alle dichiarazioni spontanee rese ai magistrati da Sophia l’ex fidanzata di Gabriele Defilippi. La giovane aveva raccontato agli inquirenti che l’ex fidanzato le aveva raccontato che non solo Caterina conosceva le intenzioni omicide ma avrebbe avvallato la decisione.

In precedenza, in effetti, prima di sporgere denuncia per truffa, pare Gloria Rosboch avesse parlato con la madre di Gabriele affinché lo convincesse a restituire i 187 mila euro che la professoressa aveva consegnato all’ex allievo dietro la vana promessa di una nuova vita da vivere insieme in Costa Azzurra. Soldi che sono stati dilapidati alla roulette in pochi giorni da Gabriele Defilippi e il maturo amico-amante Roberto Obert. Rispunta, in qualità di indagata, Efisia Rossignoli, accusata di truffa in concorso: a giudizio della procura sarebbe stata lei a fingersi la direttrice di banca che aveva telefonato alla povera Gloria Rosboch ad affidare in piena fiducia il denaro al giovane. Per lei l’accusa sarebbe quella di truffa in concorso. Il processo penale sarà celebrato con ogni probabilità all’inizio della prossima primavera e sembra che Gabriele Defilippi (difeso dall’avvocato Pierfranco Bertolino) e Roberto Obert (rappresentato dall’avvocato Celere Spaziante), rei confessi, siano intenzionati a chiedere il rito abbreviato (che prevede lo sconto di pena) per evitare l’ergastolo.

Dov'è successo?

Leggi anche

18/01/2020

Rivarolo, solidarietà per Loris: nel match tra deputati e amministratori vince il cuore

Il 16 febbraio il piccolo Loris Augusti di 7 anni volerà in Florida per essere sottoposto […]

leggi tutto...

18/01/2020

San Mauro Torinese: allestisce in casa una serra di marijuana. Arrestato custode di una scuola

Nella serata di venerdì 17 gennaio i carabinieri della stazione di Castiglione Torinese hanno scoperto, in […]

leggi tutto...

18/01/2020

Paura a Cafasse: in fiamme il Monte Basso. Gl’incendi domati dai pompieri e dai volontari Aib

Ancora fiamme e nelle Valli di Lanzo torna la paura. Il Monte Basso brucia di nuovo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy