Omicidio Raimondi: rito abbreviato per Antonio e Matteo De Meo, accusati di aver ucciso il giardiniere

Montalenghe

/

08/09/2018

CONDIVIDI

L'avvocato difensore di Matteo De Meo ha chiesto che sia un perito a stabilire chi ha esploso il colpo mortale. Nella sparatoria di Montalenghe rimase ferito anche un carabiniere

Erano giunti all’improvviso davanti alla villetta di priprietà di Grado De Glaudi a Montalenghe e avevano sparato: nel conflitto a fuoco perse la vita il giardiniere Gabriele Raimondi e un carabiniere della Compagnia di Ivrea era rimasto ferito mentre era impegnato con un collega ad effettuare dei rilievi sul alcunbi colpi di pistola sparati, la sera prima, contro il muro perimetrale della villetta di De Glaudi.

Il fatto di cronaca ebbe luogo nel tardo pomeriggio di sabato 30 settembre dello scorso anno. Ad essere accusati dell’omicidio di Gabriele Raimondi, 47 anni, residente a San Giusto Canavese, sono stati Antonio e Matteo De Meo, 46 e 25 anni, rispettivamente padre e figlio residenti a Cossano Canavese.

Nel corso dell’udienza che ha avuto luogo nella mattinata di giovedì 6 settembre in tribunale a Ivrea davanti al Giudice per l’Udienza Preliminare, i due imputati hanno scelto di ricorrere al rito abbreviato che prevede, in caso di condanna, lo scontro di un terzo della pena. Enrico scolari, avvocato difensore di Matteo De Demo, ha chiesto che si un perito balistico a stabilire chi sia stato a sparare i colpi che hanno ucciso il giardiniere e ferito il carabiniere.

Il Gup ha accettato la richiesta della difesa e nominerà un perito nel corso della prossima udienza convocata per il prossimo 23 ottobre.

Nel corso del procedimento penale si dovrà chiarire il movente che ha spinto Antonio e Matteo De Meo a compiere il tragico blitz a Montalenghe.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/10/2019

Ivrea, detenuto 35enne tenta di impiccarsi in cella. Salvato in extremis dalla polizia penitenziaria

Un detenuto italiano di origini sudafricane, 35enne, in carcere per omicidio, condannato all’ergastolo (ergastolo), mentre si […]

leggi tutto...

19/10/2019

Il presidente della Regione Alberto Cirio visita le eccellenze imprenditoriali del territorio canavesano

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio si è recato nella mattinata di giovedì 17 ottobre […]

leggi tutto...

19/10/2019

Approda ad Agliè il tour di Lia Laghi, l’educatrice che promuove la conoscenza del linguaggio dei cani

Sabato 26 ottobre farà tappa in Piazza Castello ad Agliè il tour di Lia Laghi, educatrice […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy