Omicidio Pomatto: Mario Perri nega di aver commesso l’omicidio e chiede la scarcerazione

Rivarolo Canavese

/

23/02/2016

CONDIVIDI

L'uomo continua a negare di aver sparato al felettese. Si attende il responso degli esami compiuti dal Ris

Nega. Nega tutto Mario Perri. Da quando è stato arrestato, l’uomo, 55 anni, domiciliato a Rivarolo ma di origini calabresi continua a ripetere di non essere stato lui a uccidere Pierpaolo Pomatto, 66 anni, trovato cadavere il 19 gennaio scorso, nelle campagne della frazione Vesignano di Rivarolo Canavese, ucciso da un colpo d’arma da fuoco alla nuca. Nella mattinata di ieri, lunedì 22 febbraio, il pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi, che ha coordinato le indagini dei carabinieri, ha interrogato Perri. L’uomo attende con trepidazione l’esito del pronunciamento del tribunale del riesame, previsto per il prossimo venerdì.

E’ stata l’avvocato Daniela Dematteis che rappresenta il presunto omicida ha presentare l’istanza di scarcerazione. Mario Perri si trova in una cella del carcere di Ivrea. L’arresto è stato determinato dall’accurata analisi dei tabulati telefonici dato che l’uomo si trovava in possesso del telefono cellulare di proprietà del felettese Pierpaolo Pomatto. Perri continua a sostenere di aver incontrato occasionalmente la vittima. “Eravamo a bordo delle nostre auto. Ci siamo salutati. Mi ha detto che andava a Ivrea”. I tabulati relativi al traffico telefonico e la testimonianza di alcune persone che li avrebbero visti insieme poco prima dell’omicidio, contrastano con la sua versione dei fatti.

Leggi anche

16/10/2019

Cuorgnè: è attivo lo sportello d’ascolto per aiutare le donne vittime di maltrattamenti e violenza

L’Amministrazione Comunale della Città di Cuorgnè è ormai da diversi anni in prima linea nella lotta […]

leggi tutto...

16/10/2019

Castellamonte, in primavera il trasferimento del distaccamento dei vigili del fuoco nella nuova sede

Avrà luogo la prossima primavera il tanto atteso trasferimento del distaccamento volontario dei vigili del fuoco […]

leggi tutto...

16/10/2019

Rivara: il sacerdote antimafia don Luigi Ciotti inaugura l’anno accademico dell’Unitre

È stata una grande giornata quella di ieri, 15 ottobre, per l’Unitre di Rivara-Alto Canavese. In […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy