Oglianico: è stato un malore a uccidere Giovanni Dematteis. Sabato 31 marzo i funerali

30/03/2018

CONDIVIDI

L'improvvisa scomparsa dell'imprenditore ha destato una grande commozione in paese e in tutto il Canavese. Ogni tentativo di rianimarlo si è rivelato vano. Dematteis la scia la moglie e tre figli

Sarebbe stato un improvviso malore a stroncare la vita dell’imprenditore canavesano Giovanni Dematteis, titolare dell’omonima azienda metalmeccanica che ha sede in via Del Carmine a Oglianico. Lo hanno stabilito il medico legale dell’Asl T04 che ha effettuato un approfondito esame clinico e le indagini compiute dai carabinieri della stazione di Rivarolo Canavese. La disgrazia si è verificata nella prima serata di giovedì 29 marzo: Giovanni Dematteis, 76 anni, stava rincorrendo un cavallo fuggito da un terreno di sua proprietà, quando si è improvvisamente accasciato al suolo.

A chiamare i soccorsi è stato il figlio che stava aiutando il padre. I soccorsi sono sati tempestivi, ma ogni tentativo compiuto dalle due équipe del 118 accorse sul luogo si è rivelato vano. Inizialmente si era pensato che l’uomo fosse stato colpito da un calcio sferrato dal cavallo in fuga, ma così non è stato. L’industriale lascia la moglie Antonietta, la sorella Lucia, i figli Margherita, Antonio e Marcella.

Il Santo Rosario sarà recitato alle 20,30 nella chiesa parrocchiale di Oglianico. I funerali saranno celebrati nella medesima chiesa nel pomeriggio di sabato 31 marzo alle 15,00. La vita di Giovanni Dematteis, interamente dedicata alla famiglia e al lavoro rispecchia la storia dell’imprenditoria canavesana: al lavoro di manutentore e all’allora Salp di Rivarolo (città nella quale era nato), Giovanni Dematteis fondò nel lontano 1966 l’azienda specializzata nelle lavorazioni meccaniche e saldature laser che porta il suo nome. Anche questa è una delle tante storie avventurose di imprenditore che iniziano dal nulla e creano aziende rinomate anche a livello internazionale: nel 1966 Giovanni Dematteis, fondatore e amministratore della Dematteis Srl, acquista un tornio e apre una piccola bottega a San Ponso iniziando un’ attività di subfornitura per le principali aziende metalmeccaniche piemontesi, come la Cinotto di Cuorgnè, la RGR di Torino e la Sata di Valperga.

La sua grande passione per la meccanica che cresce a tal punto da diventare la sua vita e decide di iniziare, seppur mantenendo il mestiere di manutentore, una seconda attività destinata a crescere diventando poi l’unico impiego nel 1967. In breve tempo le commesse aumentano e nel 1970 doversi trasferire in locali più grandi ad Oglianico. Nel 1976 sposta la sua attività nello stabilimento nel quale fino a ieri ha lavorato con la famiglia.

La Dematteis Srl è frutto di un’idea in cui un uomo ha creduto e che ha cresciuto con la passione, l’impegno e la dedizione di tutta una vita. E’ per le sue qulità umane e imprenditoriali che la comunità di Oglianico (dove la notizia del drammatico decesso ha sollevato una grande commozione) e il mondo dell’imprenditoria sono in lutto.

 

Dov'è successo?

Leggi anche

20/08/2019

Firmato in Regione l’accordo per incentivare il ritorno degli immigrati nei Paesi d’origine

Vuole dare impulso al rimpatrio volontario assistito il progetto sperimentale contenuto in un accordo firmato il […]

leggi tutto...

20/08/2019

Ceresole, afflusso record di turisti. Il vicesindaco Mauro Durbano: “Merito di tutto il paese”

Ottimi risultati per la stagione turistica a Ceresole. Tantissime le presenze registrate e numerosi gli eventi […]

leggi tutto...

20/08/2019

Canavese: Poste Italiane investe nel decoro urbano e nei servizi destinati ai piccoli comuni

Sei nuovi Atm Postamat installati, 15 barriere architettoniche abbattute, 34 paesi interessati dal progetto “decoro urbano”, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy