Oglianico: la splendida villa Femara ritorna agli antichi fasti con i vini e la pasticceria di Barbierato

Oglianico

/

12/11/2017

CONDIVIDI

All'elegante serata di degustazione hanno partecipato numerosi commensali

La splendida Villa Femara di Oglianico rivive, dopo un lungo periodo di chiusura e si propone come un luogo di grande eleganza nel quale organizzare eventi: a coglere questa opportunità è stata per prima la rinomata pasticceria Barbierato che nella serata di venerdì 10 novembre, ha presentato un’indimenticabile serata di degustazione. Nel corso dell’evento la pasticceria, che ha sede in corso Vittorio Emanuele 24 a Oglianico, ha servito ai numerosi commensali intervenuti sei specialità della casa abbinate a sei bollicine di cui tre italiane e tre francesi.

La pasticceria Barbierato ha condotto i suoi ospiti in un effervescente e inedito viaggio tra le bollicine che si abbinano perfettamente a diversi tipi di salato e dolce. Un appuntamento imperdibile con il gusto e l’arte pasticcera di gran classe. Villa Femara ritorna quindi agli antichi splendori: un ideale e suggestivo palcoscenico sul quale dare vita ad appuntamenti enogastronomici di alta classe e di originali cerimonie private. Commenta Marco Barbierato: E’ stato un vero onore per me avere la possibilità di organizzare questo evento con l’aiuto di Alfredo Bianco e tutti gli ospiti che hanno partecipato. Un ringraziamento speciale a Margherita Pomatto”.

Dov'è successo?

Leggi anche

20/09/2019

Sagra della polenta di Ingria: domenica 29 terza edizione della gara nazionale di rutti

Domenica 29 Settembre 2019 dalle 12.00 a Ingria si terrà la terza edizione della “Gara Nazionale […]

leggi tutto...

20/09/2019

Pubblicato il bando del Servizio civile universale. La Città Metropolitana seleziona 113 giovani

Pubblicato il bando del Servizio civile universale per la selezione di 113 giovani da impiegare nei […]

leggi tutto...

20/09/2019

Ivrea, Manital smentisce: “Nessuna procedura concorsuale. Stiamo pagando gli stipendi”

Procedura concorsuale? Niente affatto. Manitalidea smentisce vigorosamente in una nota stampa che si possa anche lontanamente […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy