Notte infernale in Valle Orco: arrivano gli elicotteri che rovesciano tonnellate d’acqua sui tanti roghi

Locana

/

28/10/2017

CONDIVIDI

I Canadair decolleranno non appena migliorera la visibilità compromessa dal fumo. Le frazioni di Locana e di Sparone sono, al momento, in salvo

Lanciare cascate d’acqua dall’alto con l’ausilio dei canadair e degli elicotteri: sembra questo l’unico sistema per rallentare il fronte degli incendi che stringono come in un morsa di fuoco la Valle Orco nel tratto compreso tra Locana e Sparone dove le fiamme hanno lambito alcune abitazioni. L’arrivo degli elicotteri nella mattina di oggi, sabato 28 ottobre, è stato comunque provvidenziale, tanto che la situazione in Bassa Valle è leggermente migliorata rispetto a questa notte.

E poi c’è anche il fumo prodotto dalla combustione di alberi e boscaglia rinsecchita dalla prolungata siccità a preoccupare per l’immissione in atmosfera di quantità incalcolabili di polveri sottili che vanno ad aggiungersi all’elevato inquinamento atmosferico già presente in Canavese, a Torino e nel resto del Piemonte.

Qualche notizia positiva in mezzo ad un inferno che dura ormai da quasi una settimana: le frazioni di Sparone minacciate dagli incendi sembrano essere al sicuro grazie all’encomiabile e instancabile lavoro dei vigili del fuoco, degli uomini della Protezione civile e dei volontari dell’Aib che, anche in questa drammatica occasione, non hanno risparmiato sforzi, impegno e professionalità. I voli compiuti dagli elicotteri che scaricano acqua sulle fiamme prosegue incessantemente e fino a quando la visibilità lo consentirà.

I Canadair giungeranno non appena il fumo si diraderà per poter operare in sicurezza. Le prossime ore, secondo gli esperti, saranno decisive per capire come la situazione potrà evolversi.

Dov'è successo?

Leggi anche

18/10/2019

Pont Canavese: riprendono le ricerche per risolvere il “giallo” della scomparsa di Elisa Gualandi

Svanita nel nulla: il “giallo” che circonda la scomparsa di Elisa Gualandi, 54 anni, impiegata al […]

leggi tutto...

18/10/2019

Piemonte e Canavese: 35 milioni dal ministero dell’Ambiente contro il rischio idrogeologico

Sono quasi 35 i milioni di euro assegnati dal Ministero dell’Ambiente al Piemonte per la mitigazione […]

leggi tutto...

18/10/2019

Il Canavese al Rallylegend di S. Marino: l’equipaggio Diaco-Sparvieri conquista il 3° posto di classe

Successo canavesano al Rallylegend di San Marino. L’equipaggio canavesano Diaco-Sparvieri, firmato Team Fast Drivers, ha conseguito […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy