Nomaglio: pensionato di 76 anni ingerisce una massiccia dose di farmaci e muore in strada

01/11/2019

CONDIVIDI

Nella casa nella quale viveva l'anziano ha lasciato un biglietto nel quale si scusava per il gesto compiuto

Ad accorgersi del corpo dell’uomo riverso in via Giansetto a Nomaglio è stata, nella mattina venerdì 1° novembre, il sindaco Ellade Peller. La prima cittadina ha immediatamente chiamato i soccorsi ma purtroppo per l’uomo, un anziano di 76 anni, non c’è stato nulla da fare.

Quando l’équipe medica è giunta sul luogo del ritrovamento il cuore dell’uomo aveva già cessato di battere. Stando ai primi accertamenti compiuti dai carabinieri di Settimo Vittone e dal medico legale, pare che a uccidere l’anziano sia stata l’assunzione di una massiccia dose di farmaci.

Nell’alloggio in cui viveva da solo è stato ritrovato un biglietto nel quale il pensionato si scusava per il gesto compiuto. Il sindaco ha ritrovato il corpo esanime dell’anziano intorno alle 7,30 del mattino. La notizia della morte del pensionato ha destato grande commozione in tutto il paese.

Leggi anche

08/07/2020

Valperga: la sala consigliare sarà dedicata alla memoria dello storico Teodoro Boggio

Avrà luogo sabato 11 luglio, alle ore 17,30 l’inaugurazione della sala consigliare del Comune di Valperga […]

leggi tutto...

08/07/2020

Chivasso: lotta alla ‘ndrangheta. Il Comune risarcito con 80 mila euro per il danno d’immagine

A gennaio del 2012, Sindaco Gianni De Mori, il Consiglio Comunale di Chivasso approva con 14 […]

leggi tutto...

08/07/2020

Coronavirus in Piemonte: nessun decesso e 25 nuovi contagiati (la maggior parte asintomatici)

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che alle 16,30 di oggi, mercoledì 8 luglio, i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy