Motociclista di 26 anni si schianta in una rotonda. Tragico incidente a San Maurizio Canavese

San Maurizio Canavese

/

26/02/2017

CONDIVIDI

Il giovane centauro è morto sul colpo a causa delle gravi ferite riportate. Inutili i soccorsi. Indagano i carabinieri

Una lunga scia di sangue sulle strade canavesane in un fine settimana caratterizzato da incidenti stradali mortali: un giovane motociclista di 26 anni, Andrea Benedetto, residente a Cafasse, è morto in seguito ai politraumi riportati nel corso di un incidente stradale a San Maurizio Canavese.

Il giovane stava viaggiando in sella alla sua potente motocicletta Suzuki, quando, per ragioni ancora in via di accertamento da parte dei carabinieri, ha perso il controllo del mezzo è andato a sbattere violentemente contro un cordolo in cemento e, infine, contro un palo della segnaletica stradale di una rotonda.

E’ successo nella notte tra sabato 25 e domenica 26 febbraio in strada Gerbola a San Maurizio Canavese in direzione di Caselle. Ad allertare i soccorsi sono stati alcuni automobilisti di passaggio. Sul luogo dell’incidente mortale sono intervenuti i sanitari del 118 ma ogni sforzo si è rivelato vano. Il giovane aveva riportato feritte troppo gravi.

I medici non hanno potuto fare altro che constatare la morte del motociclista. Sulla dinamica che ha determinato il tragico incidente stradale, stanno indagando i carabinieri.

Dov'è successo?

Leggi anche

Strambino

/

21/09/2017

Strambino: incidente nei pressi del Lidl. Un uomo in scooter è stato travolto e ferito da un’automobile

Serio incidente nel pomeriggio di mercoledì 20 settembre a Strambino all’ingresso del supermercato Lidl situato in […]

leggi tutto...

Ingria

/

21/09/2017

Ingria: dopo il rifiuto di Torino sarà il piccolo comune a ospitare la goliardica e contestata “Gara dei rutti”

Quel che Torino ha sdegnosamente rifiutato, il piccolo Comune canavesano di Ingria ha accettato: domenica 24 […]

leggi tutto...

Caselle

/

21/09/2017

Caselle: gli aerei decollano e le tegole volano. Stanziati 70mila euro per ancorare i “coppi” ai tetti delle case

Quando gli aerei decollano o atterrano, volano anche le tegole: a Caselle è ormai la norma, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy