Montanaro, ignoti danneggiano il murale dedicato al partigiano Prono

Montanaro

/

17/08/2015

CONDIVIDI

Una secchiata di vernice bianca ha ricoperto quella stella rossa che tante polemiche aveva innescato nei mesi scorsi

A Montanaro l’atmosfera rimane sempre rovente anche se i temporali hanno smorzato in parte il caldo torrido e soffocante. Ancora una volta al centro della polemica è il murale, dedicato al partigiano Giuseppe Prono, realizzato dagli artisti del gruppo Volkewriterz su disegno del fumettista Zerocalcare.

Ignoti, durante la notte, hanno rovesciato un secchio di vernice bianca per coprire la stella rossa (non prevista nel bozzetto originario) che campeggiava vicino al volto del giovanissimo partigiano.

L’opera, nei mesi scorsi, aveva suscitato accese polemiche proprio a causa di quella stella rossa che, a giudizio di parte del paese e del sindaco Giovanni Ponchia era stata giudicata un po’ troppo “comunista”. Tanto di parte che il primo cittadino ne aveva richiesto la rimozione. Richiesta che gli autori del murale aveva respinto.

E’ ipotizzabile che il gesto vandalico sia con ogni probabilità collegato alle polemiche che avevano diviso in due il paese. Sull’episodio indagano i carabinieri della locale stazione su denuncia sporta dal consigliere comunale Piersilvano Ferro.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/09/2018

“Strada Gran Paradiso”: la visita al castello di Valperga conclude le escursioni di fine estate

Ultimo fine settimana di settembre e ultima escursione di fine estate-inizio autunno per Strada Gran Paradiso. […]

leggi tutto...

Volpiano

/

25/09/2018

Volpiano: alla scuola di musica della Filarmonica il nome del presidente dell’Anbima Piero Cerutti

Volpiano ha ricordato Piero Cerutti, il presidente provinciale dell’Anbima, l’associazione nazionale che rappresenta le bande musicali […]

leggi tutto...

San Giusto Canavese

/

25/09/2018

San Giusto, l’appello di “Libera” sulla villa confiscata ad Assisi: “Sia restituita alla collettività”

Ancora un Appello di Libera Piemonte riguardante la villa che era di proprietà del narcotrafficante latitante […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy