Montanaro, falsificava carte d’identità e permessi di soggiorno. In manette un marocchino

Montanaro

/

09/10/2015

CONDIVIDI

Denunciata la compagna anch'essa di origine maghrebina. S'indaga per risalire ai destinatari dei documenti falsificati

E’ stata scoperto a Montanaro nel Basso Canavese. Un vero e proprio laboratorio in cui si falsificavano con cura certosina documenti di ogni genere. La squadra mobile di Torino effettuato un’accurata perquisizione nell’abitazione di un maghrebino di 58 anni, fermato in precedenza in autostrada mentre si stava recando in compagnia di due figli a Novara. Nella sua auto gli agenti hanno rinvenuto una ventina di carte d’identità in bianco ancora da stampare.

Nel corso della perquisizione effettuata dagli investigatori nell’abitazione situata a Montanaro sono stati trovati i supporti e i macchinari che servivano per produrre i documenti contraffatti, oltre a permessi di soggiorno, carte d’identità, patenti di guida e tessere sanitarie provviste di codici fiscali contraffatti. Gli agenti della “Mobile” hanno posto tutto sotto sequestro.

Il marocchino, che gli inquirenti ritengono sia il titolare della stamperia, è stato arrestato. La compagna, 30 anni, anch’essa di origina marocchina è stata denunciata all’autorità giudiziaria. Le indagini continuano. L’obiettivo è quello di individuare i destinatari dei documenti falsificati.

Dov'è successo?

Leggi anche

02/04/2020

I sindaci canavesani potranno accedere alla piattaforma per il monitoraggio del Covid-19

I sindaci del Canavese e le Forze dell’Ordine del territorio hanno un nuovo strumento tecnologico per […]

leggi tutto...

02/04/2020

Emergenza Coronavirus: oggi giornata nera in Piemonte. 94 i morti. Salgono a 217 i guariti

Sono saliti a 217 i pazienti guariti dal Covid-19. l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha […]

leggi tutto...

02/04/2020

Rivarolo: va in Posta con la tuta anti nucleare e la maschera antigas. Pesce d’aprile in ritardo?

L’utente si è diligentemente messo in coda, mantenendo la distanza prevista dal decreto sicurezza, indossando una […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy