Montalto Dora: l’addio del paese a Sebastiano “Nuccio” Vassallo, il carabiniere-partigiano

Montalto Dora

/

09/08/2017

CONDIVIDI

Si è spento alla veneranda età di 96 anni e militò, durante la Resistenza, nella Brigata "Battista Gardoncini" attiva nelle Valli di Lanzo. Il commosso cordoglio dell'Anpi

Avranno luogo nella mattinata di giovedì 10 agosto, alle 9,30, i funerali di Sebastiano Vallone, il carabiniere partigiano di Montalto Dora che, durante la Resistenza aveva assunto il nome di battaglia “Nuccio”. Sebastiano Vallone, originario di Spinazzola, un ameno pese pugliese, si è spento serenamente alla veneranda età di 96 anni. La vita di Sebastiano Vallone potrebbe benissimo servire a uno sceneggiatore per dare vita ad un avventuroso film: dopo la tragica uccisione per mano fascista del padre socialista, Sebastiano fu costretto ancora adolescente a trovarsi un lavoro per mantenere la famiglia. Poi allo scoppio della seconda guerra mondiale e Vallone fu arruolato in artiglieria, ma decise di diventare carabinieri e venne inviato al fronte orientale.

Dopo l’armistizio siglato nel 1943, “Nuccio” si dette alla macchia come tanti che avevano deciso di opporsi alla tirannia e all’occupazione nazi-fascista. Entrare in una delle tante bande attive fu l’affare di un momento e dopo essere stato attivo a Torino, fece parte della mitica Divisione “Garibaldi” nella Brigata “Battista Gardoncini” che operava nelle Valli di Lanzo.

Il partigiano “Nuccio” fu catturato e rinchiuso nel carcere fascista ricavato nella tristemente nota caserma di via Asti a Torino dove trovarono la morte centinaia di partigiani e di oppositori al regime. Al termine del conflitto, dopo la Liberazione avvenuta nell’aprile del 1945 Sebastiano Vassallo dismise i panni del partigiano e iniziò a lavorare al fianco della moglie Rita. L’Anpi lo ricorda con commosso affetto, evidenziandone la figura di combattente e di cittadino leale ed esemplare. Sebastiano “Nuccio” Vassallo lascia la Figlia Marina. E domani mattina, in tanti vorranno tributargli l’estremo saluto nel suo ultimo viaggio terreno.

Dov'è successo?

Leggi anche

28/01/2020

Sicurezza: i comuni canavesani chiedono 18 milioni di euro. Ne arrivano 400 mila ad Agliè

Quattrocentomila euro dal ministero dell’Interno. Esulta Marco Succio, sindaco di Agliè perché con quei fondi potrà […]

leggi tutto...

28/01/2020

Caselle ricorda con commozione i cinque patrioti assassinati 75 anni fa dai repubblichini

Luigi Cafiero, Antonio Garbolino, Andrea Mensa, Adolfo Praiotto e Mario Tamietti: questi i nomi dei cinque […]

leggi tutto...

28/01/2020

Ciriè: in casa attrezzi per l’edilizia, il giardinaggio e vini pregiati. 42enne denunciato per ricettazione

Denunciato dai carabinieri un imbianchino con l’accusa di ricettazione. Gli uomini dell’Arma hanno rivenuto nel corso […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy