Monastero di Lanzo: uomo di 44 anni coltivava marijuana in casa. Rischia 20 anni di carcere

Monastero di Lanzo

/

31/05/2017

CONDIVIDI

I finanzieri de3lla tenenza di Lanzo hanno rinvenuto e sequestrato oltre un centinaio di piante di varie dimensioni oltre a tutta l.'attrezzatura per la coltivazione

Aveva trasformato l’appartamento nel quale viveva in una vera e attrezzatissima serra per la coltivazione della marijuana: un uomo di 44 anni, C.A. originario di Venaria Reale è stato arrestato dagli agenti della Guardia di Finanza a Monasterolo di Lanzo e rischia fino a 20 anni di carcere. In due stanze mansardate dell’alloggio situato in frazione Ca’ Tuie, i finanzieri della Tenenza di Lanzo, coordinati nelle indagini dalla procura della Repubblica di Torino, hanno rinvenuto e sequestrato un centinaio di piante di varie dimensioni in piena fase vegetativa.

Una coltivazione senz0latro più remunerativa per l’uomo, disoccupato, della coltivazione di un semplice orto. L’uomo si era perfettamente attrezzato: la crescita ed il mantenimento delle piante di marijuana, che necessitano di particolari condizioni di umidità costanti, era garantita dalla presenza di un sofisticato sistema di illuminazione, costituito da potenti lampade al sodio ad alta pressione, con potenza fino a 600 Watt, il cui effetto veniva amplificato dall’utilizzo di plafoniere riflettenti.

E non è tutto: nelle serre erano stati installati termosifoni elettrici per garantire la temperatura ideale, attrezzatura per l’irrigazione, ventilatori per il ricambio dell’aria, flaconi di fertilizzante, strumenti per la misurazione dell’acidità basica e tutti gli altri accessori destinati al mantenimento della piantagione e al confezionamento delle dosi.

Altre piante di marijuana, in via di essiccamento, erano appese alle pareti, mentre altra sostanza stupefacente, per oltre un chilogrammo, era occultata negli altri vani dell’alloggio e, in alcuni casi, già pronta per l’utilizzo. La piantagione è stata sequestrata, mentre l’uomo è stato arrestato per produzione e coltivazione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio.

Dov'è successo?

Leggi anche

Cuorgnè

/

15/12/2017

Cuorgnè: nuovo sito web in Comune per facilitare il rapporto degli utenti con la pubblica amministrazione

Dal 13 dicembre è on line il nuovo sito web del Comune di Cuorgnè realizzato secondo […]

leggi tutto...

Ivrea

/

15/12/2017

Ivrea, niente sale sulle strade ghiacciate: un centinaio di persone finisce in pronto soccorso

Oltre un centinaio di persone sono transitate nella giornata di ieri, giovedì 14 dicembre, nel pronto […]

leggi tutto...

Ivrea

/

15/12/2017

Ex dipendente dell’Olivetti scompare nel nulla da anni. La procura accusa il fratello di averlo ucciso

La procura di Catania ha chiesto il rinvio a giudizio di Salvatore Angemi, 55 anni, di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy