Mistero a Torrazza Piemonte: esploso un colpo di carabina contro la porta di una villetta

24/08/2019

CONDIVIDI

Nell'abitazione risiede una coppia di commercianti. La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per danneggiamento aggravato

L’esplosione di un colpo di fucile contro una villetta si è trasformata in un giallo. L’inquietante episodio ha avuto luogo nei giorni scorsi, intorno alle 12,30 in via Giovanni Monaco a Torrazza Piemonte, popoloso centro abitato a pochi chilometri da Chivasso. Ignoti hanno sparato contro la villa nella quale risiede una coppia di commercianti di mobili rispettivamente di 55 e 53 anni.

Quando è stato esploso il colpo di arma da fuoco, in casa si trovavano la donna, i nipotini di 2 e 5 anni e un’anziana di 75 anni. Il proiettile ha causato un foro sulla porta d’ingresso e ha danneggiato anche la lamiera della porta blindata. Il bossolo è stato sequestrato dai carabinieri della Compagnia di Chivasso che stanno indagando sulla vicenda.

Inizialmente si era pensato che il colpo fosse stato esploso da un poligono di tiro sportivo che si trova a due chilometri dall’abitazione. Ma il fatto che in quel momento fosse chiuso ha fatto in modo che l’ipotesi fosse accantonata.

La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per danneggiamento aggravato. Le indagini dei carabinieri proseguono.

Leggi anche

28/01/2020

Previsioni meteo: i giorni della merla erano i giorni più freddi dell’anno. Ma adesso torna l’anticiclone

Queste le previsioni metereologiche elaborate dal centrometeoitaliano.it Gli ultimi tre giorni di gennaio sono definiti tradizionalmente […]

leggi tutto...

27/01/2020

Volpiano: il Comune spende 90 mila euro per la manutenzione straordinaria del cimitero

È stato completato il primo lotto delle opere di manutenzione straordinaria del cimitero comunale di Volpiano, […]

leggi tutto...

27/01/2020

Ciclismo: in attesa delle Olimpiadi torna a San Francesco al Campo la “Sei Giorni di Torino”

Sarà una stagione spettacolare, quella che si preannuncia al Velodromo Francone di San Francesco al Campo. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy