Mezzenile: giovane parrucchiere trovato impiccato in un’auto. Si indaga per omicidio

Mezzenile

/

20/12/2015

CONDIVIDI

La macabra scoperta è stata effettuata dai carabinieri che hanno seguito il segnale gps emesso dal satellitare installato sull'auto noleggiata

Sono stati carabinieri a trovare il corpo all’interno dell’auto. La testa era fissata al volante con una corda e il corpo posto all’esterno dell’abitacolo. Un suicidio per impiccagione. Ha scelto un modo orribile per porre fine alla sua vita un parrucchiere di Collegno, trovato cadavere questa mattina, in un campo di Mezzenile, piccolo centro urbano che sorge nelle Valli di Lanzo. Ma si tratta di un suicidio che non convince affatto gl’investigatori, tanto che il pubblico ministero di Ivrea Chiara Molinari ha aperto un fascicolo per omicidio.

L’uomo aveva 28 anni.Era stata la findanzata a presentare denuncia per scomparsa quando si era resa conto che il giovane non aveva fatto più ritorno nella casa nella quale convivano. Un altro element che non convince gli inquirenti: il giovane aveva noleggiato una Lancia Ypsilon munita di antifurto satellitare. I carabinieri lo hanno ritrovato seguendo il segnale emesso dal gps. Sul cruscotto dell’auto i militari hanno rinvenuto un biglietto che invitava a guardare un video registrato sul telefono cellulare della vittima dove l’uomo chiedeva perdono a tutti per il gesto estremo che stava per compiere.

Una strana vicenda che il pm eporediese ha tutta l’intenzione di voler chiarire: il magistrato ha disposto sia l’esame autoptico sul cadaver e una perizia che sia in grado di stabilire se la posizione del cadavere sia compatibile con quella di un suicidio premeditato. Le indagini compiute dai carabinieri hanno consentito di stabilire che il giovane si era licenziato dal salone nel quale lavorava e si era messo in proprio. Pare però che gli affari non stessero andando per il verso giusto e che il parrucchiere avesse contratto diversi debiti. E’ a causa della sua precaria situazione finanziaria che il parrucchiere ha deciso di togliersi la vita o è stata una mano estranea a ucciderlo? A questo interrogative dovranno fornire una risposta le indagini coordinate dalla procura eporediese.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

15/11/2018

Sanità, l’Asl T04 organizza le “Giornate Eporediesi della Salute Mentale”. La psichiatria alla ribalta

L’Asl T04 ha organizzato la prima edizione de “Le Giornate Eporediesi della Salute Mentale”. L’evento si […]

leggi tutto...

Ivrea

/

15/11/2018

Ivrea: Vincenzo Ceratti, assicuratore di 51 anni è il Generale dell’edizione 2019 dello storico Carnevale

E’ Vincenzo Ceratti, 51 anni, eporediese del quartiere Bellavista, Agente Generale di assicurazione e volontario della […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

15/11/2018

Moschea a Rivarolo? Insulti sui social al sindaco Rostagno che precisa: “Mai nessuna richiesta”

Una moschea a Rivarolo Canavese? La notizia, circolata nei giorni scorsi, sarebbe destituita da ogni fondamento. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy