Meteo: caldo rovente e afa fino a Ferragosto. Possibili nubifragi causati dall’aria calda e umida

Rivarolo Canavese

/

03/08/2018

CONDIVIDI

Si prevedono, nel fine settimana, improvvise raffiche di vento e violente grandinate anche in Canavese

Un caldo infernale: è quello che ha portato con sè l’anticiclone africano che giunge dalle regioni sahariane. L’aumento della temperatura dell’aria e dell’afa, dovuta all’innalzamanto del tasso diumidità nell’aria, proseguirà fino a Ferragosto anche se dalla metà della prossima settimana, a partire da mercoledì 8 agosto, il picco del caldo inizierà a scendere gradualmente.

Tra l’altro, nel fine settimana, è previsto l’arrivo di improvvisi e forti temporali nelle zone pianeggianti del Piemonte, Canavese compreso, che potrebbero originare devastanti “bombe d’acqua”. In ogni caso al Centro Nord sono attese, nei prossimi giorni, punte di calore che si attesteranno intorno ai 35-36 gradi centigradi. Sarà l’afa a farla da padrona e determinerà la percezione superiore della temperatura reale.

In ultimo, la presenza di aria calda e umida, non esclude locali nubifragi, improvvise raffiche di vento e violente grandinate.

Dov'è successo?

Leggi anche

Valperga

/

14/10/2018

I ladri prendono d’assalto l’ufficio postale di Valperga, ma il sistema d’allarme li mette in fuga

Tentativo di furto fallito all’ufficio postale di Valperga: è accaduto nella serata di ieri sabato 13 […]

leggi tutto...

Ciriè

/

14/10/2018

Ciriè: martedì 16 ottobre l’ultimo addio della città all’ex magistrato Antonio Smeriglio

Saranno celebrati martedì 16 ottobre nel Duomo di Ciriè i funerali del sostituto procuratore della Repubblica […]

leggi tutto...

Locana

/

14/10/2018

Canavese e Piemonte: “Pochi i medici di base nei comuni montani” e l’Uncem lancia l’allarme

I medici di base nelle vallate piemontesi e in quelle canavesane scarseggiano e questo crea non […]

leggi tutto...