Mercatone Uno: termina l’odissea per 2 mila dipendenti. Il gruppo va alla Shernon Holding

Mappano

/

13/08/2018

CONDIVIDI

Nei giorni scorsi è stata formalizzata la cessione di 55 punti vendita, inclusa la struttura amministrativa

Si è conclusa positivamente la lunga odissea che ha avuto quali protagonisti gli oltre duemila dipendenti del Mercatone Uno, il gruppo commerciale che ha sede a Bologna: nei giorni scorsi i commissari che gestiscono l’amministrazione straordinaria del Mercatone Uno hanno formalizzato la cessione a Shernon Holding di 55 punti vendita, inclusa la struttura amministrativa. La societò acquirente si era imepgnata nello scorso mese di luglio nel corso di un incontro che ha avuto luogo al Ministero dello Sviluppo Economico e in virtù di un accordo stipulato lo scorso 5 luglio con le organizzazioni sindacali di categoria, a garantire il posto di lavoro a 2.019 dipendenti.

Allo stato attuale delle cose, al netto delle cessioni effettiìuate fino alla data odierna 2.304 dei lavoratori occupati, pari all’85%, conserverà il posto di lavoro. Il risultato conseguito va oltre le più rosee previsioni e fa ben sperare sul prossimo rilancio del marchio e dell’attività commerciale. Advisor della Procedura sono stati Roland Berger e Deloitte Legal per gli aspetti M&A e Salonia & Associati per gli aspetti giuslavoristici. Shernon Holding è stata assistita da Advisory & Finance SA, dallo Studio Muner e dallo Studio Napolitano di Vicenza.

 

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

Il 6 gennaio si correrà a Rivarolo il Cross del Malgrà, prova del Circuito Regionale campestre

Si correrà il 6 gennaio 2018 la quarta edizione del Cross del Malgrà di Rivarolo valevole […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

La “Canavesana” scivola verso il baratro. E il sindaco Rostagno convoca Gtt, Regione e Comuni

Un incontro a porte aperte per fare il punto sulle gravi criticità della linea ferroviaria Chieri-Rivarolo-Pont […]

leggi tutto...

Castellamonte

/

13/12/2018

Omicidio Rosboch in Corte d’Appello. La procura: “Nessuno sconto di pena a Defilippi e Obert”

Potrebbe essere pronunciata domani, venerdì 14 dicembre, la sentenza della Corte di Appello di Torino nei […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy