Mathi: fecero esplodere una bomba carta in paese. Denunciati dai carabinieri cinque ragazzi

04/02/2018

CONDIVIDI

Nei guai sono finiti un giovane di 19 anni e quattro minorenni. Identificati grazie alle immagini delle telecamere

Nella serata dello scorso martedì 9 gennaio l’esplosione di una bomba carta aveva danneggiato l’asilo Varetto di Mathi che si trova in via Domenico Borla: lo spostamento dell’aria causato dalla deflagrazione aveva mandato in frantumi i vetri di alcune finestre dell’edificio. Grazie alle immagini registrate da una telecamera, i carabinieri della stazione di Mathi hanno identificato e denunciato il gruppo di giovani responsabile dell’esplosione: nei guai sono finiti quattro ragazzini di 16 anni (tra cui due fratelli) e un ragazzo di 19 anni che avrebbe venduto i petardi con i quali è stata confezionato il rudimentale ordigno.

Gli autori dell’esplosione dovranno adesso di rispondere a vario titolo di detenzione e uso e materiale esplosivo e danneggiamento aggravato in concorso. E non è tutto: nel corso di un’accurata perquisizione effettuata nella casa in cui vivono i due fratelli minorenni, i carabinieri hanno rinvenuto in cantina ben 196 petardi di diversa potenza.

Gli uomini dell’Arma non escludono l’ipotesi che il gruppo di “bombaroli” sia responsabili di altre esplosioni avvenuti in passato in paese.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/04/2018

Montanaro, la “Rosa dei 20” propone il tour dei caffè storici di Torino e la visita esoterica a Oropa

La Rosa dei 20, associazione di promozione sociale di Montanaro, propone al pubblico tre date da […]

leggi tutto...

22/04/2018

Asl T04: le prenotazioni per le prestazioni sanitarie si possono prenotare anche in farmacia

E’ stato definito un accordo sperimentale tra l’Asl To4 e Federfarma Torino, l’Associazione Titolari di Farmacia […]

leggi tutto...

22/04/2018

Locana: un contributo comunale per chi decide di risiedere in paese. In 10 anni persi 250 abitanti

Lo spopolamento continua a compire inesorabilmente i paese montani? E il comune stanzia un contributo destinato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy