Mario Perri, l’assassino di Pierpaolo Pomatto rimane in carcere. La sentenza rinviata al 4 aprile

Ivrea

/

29/03/2017

CONDIVIDI

L'accusa è di aver ucciso l'ex panettiere per rapinarlo. La difesa: "Perri va assolto perchè il movente non è dimostrato"

E’ stata rinviata la sentenza, prevista per la mattina di mercoledì 29 marzo, che avrebbe dovuto essere pronunciata nel corso dell’ultima udienza del rito abbreviato, in relazione all’omicidio di Pierpaolo Pomatto. Il giudice del tribunale di Ivrea, Alessandro Scialabba non si è pronunciato nei confronti di Mario Perri, 56 anni, assassino reo confesso dell’ex panettiere di 66 anni di Feletto, ucciso nelle campagne della frazione rivarolese di Vesignano nella notte del 18 gennaio 2016, con un colpo di pistola alla testa. Anche se Mario Perri ha confessato di aver commesso il delitto pere difendersi dalla presunta aggressione di Pomatto, il movente della legittima difesa non ha convinto il giudice.

Ruggero Crupi, il pubblico ministero titolare dell’inchiesta, aveva chiesto l’ergastolo. Flavia Pivano invece, ne aveva chiesto l’assoluzione per legittima difesa o una condanna al minimo della pena perché, a giudizio del legale, il movente dell’omicidio di Pomatto, ovvero quello della rapina, non sarebbe dimostrabile. Mario Perri per mesi si era dichiarato innocente, nonostante gl’investigatori avessero trovato tracce di polvere da sparo sul giubbotto che l’uomo indossava la sera dell’omicidio. L’udienza è stata aggiornata al prossimo quattro aprile.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/08/2019

Volpiano, a ottobre finalmente la gara d’acquisizione di Comital e Lamalù. Fine dell’incubo?

Il conto alla rovescia è già iniziato: tra 45 giorni si aprirà ufficialmente la gara per […]

leggi tutto...

19/08/2019

Chivasso: è tutto pronto per la fantasmagorica festa patronale del “Beato Angelo Carletti”

La Città di Chivasso si appresta a festeggiare il suo Santo Patrono Beato Angelo Carletti nel […]

leggi tutto...

19/08/2019

Cade dal sollevatore in casa di riposo durante uno spostamento. Grave una pensionata di 96 anni

E’ ancora ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Chivasso l’anziana di 96 anni vittima di un […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy