Mappano: un comune da inventare che è senza servizi essenziali, un municipio e i vigili urbani

Mappano

/

17/06/2017

CONDIVIDI

Le frazioni si sono costituite in un unico ente locale, ma bisona sciogliere al più presto i problemi legati all'organizzqazione. Decisivo l'aiuto dei comuni che amministravano la frazione

E’ un comune ancora tutto da inventare quello di Mappano: la riunificazione delle frazioni in cui il centro abitato era suddiviso crea non pochi problemi al neo sindaco Francesco Grassi che deve fare i conti con un municipio che ancora non esiste e che è privo dei servizi pubblici essenziali, compresa quello dei vigili urbani. Il problema fa sorridere i sindaci di Borgaro (Luca Baracco sindaci di Caselle è stato appena rieletto), Luca Gambino di Borgaro Torinese da sempre contrari, soprattutto perché la riunificazione delle frazioni in un unico comune, come i mappanesi richiedevano da tempo immemorabile, ha sottratto risorse vitali ai comuni che amministravano questo paese3 diviso in quattro.

Il primo nodo da sciogliere è relativo al Cim (il Consorzio tra i comuni di Borgaro e Caselle che finora ha amministrato la frazione o se continuare a tenerlo in vita dato che il Cim è dotato di un bilancio proprio anche se limitato. Una decisione che bisognerà assumere in tempi brevi per fare in modo che il nuovo comune di Mappano possa essere davvero autonomo dal punto di vista finanziario.  Il problema va affrontato collegialmente: e proprio per questa ragione i sindaci di Settimo Torinese, Caselle, Leinì e Borgaro si sono ritrovati per capire come muoversi per fare in modo che Mappano possa essere messo in grado di fornire ai suoi abitanti almeno i servizi di base.

Una soluzione praticabile potrebbe essere rappresentata dalla stipula di convenzioni tra il neo comune e gli altri enti locali: una soluzione che il neo sindaci Francesco Grassi sta caldeggiando per fornire stabilità all’ufficio anagrafico, pensare ad insituire servizi propri e convocare al più presto la seduta del òprimo consig,lio comunale.

 

Dov'è successo?

Leggi anche

07/07/2020

Coronavirus: finora in Piemonte 4mila 107 decessi. Crescono i guariti. 5 i nuovi contagiati

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che alle 17,00 di oggi, martedì 7 luglio, i […]

leggi tutto...

07/07/2020

Chivasso: caschi, tute protettive e guanti al personale. Ecco come la Lilt ha aiutato l’ospedale

Una grande catena solidale che ha consentito di donare all’ospedale di Chivasso 9mila guanti, 600 mascherine […]

leggi tutto...

07/07/2020

Sanità: arriva l’infermiere di famiglia che affiancherà il medico di base nella cura dei pazienti

Affiancherà il medico di famiglia per assicurare una migliore assistenza sanitaria ai pazienti. È l’infermiere di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy