Macabro furto a Quassolo: i ladri scoperchiano una bara per rubare i gioielli di una donna morta 51 anni fa

09/03/2018

CONDIVIDI

I ladri non hanno esitato a profanare una tomba per derubare la salma di una donna di 36 anni deceduta in seguito a un incidente stradale

Non c’è limite al’orrore e non c’è limite alla mancanza di umanità: gli ignoti che hanno profanato una tomba nella quale era stata tumulata una donna perita a 36 anni nel 1967 in un incidente stradale per rubare i gioielli che la salma indossava, ne hanno dato una dimostrazione concreta. E’ successo nella notte tra lunedì e martedì scorsi al cimitero di Quassolo. Ad accorgersi del loculo dalla lastra sfondata è stato un uomo che si era recato in visita alla tomba della moglie sepolta nel piccolo cimitero il giorno precedente. Sull’incredibile furto stanno indagando i carabinieri della Compafnia di Ivrea.

Si ipotizza che i ladri sapessero bene cosa stavano cercando e hanno agito con incredibile freddezza: dopo aver estratto la bara, l’hanno scoperchiata e hanno rovistato nella borsetta che i parennti avevano appeso al braccio della defunta. Del contenuto della borsetta, trovata vuota, non si sa ancora nulla. Le indagini dei carabinieri hanno preso l’avvio dopo la denuncia sporta dai famigliari ai carabinieri di Settimo Vittone.

Il macabro furto ha suscitato una grande impressione nella popolazione di Quassolo che ricorda bene quella giovane donna morta che mezzo secolo fa, aveva perso la vita in un fatale incidente stradale.

(Immagine di repertorio)

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

Il 6 gennaio si correrà a Rivarolo il Cross del Malgrà, prova del Circuito Regionale campestre

Si correrà il 6 gennaio 2018 la quarta edizione del Cross del Malgrà di Rivarolo valevole […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

La “Canavesana” scivola verso il baratro. E il sindaco Rostagno convoca Gtt, Regione e Comuni

Un incontro a porte aperte per fare il punto sulle gravi criticità della linea ferroviaria Chieri-Rivarolo-Pont […]

leggi tutto...

Castellamonte

/

13/12/2018

Omicidio Rosboch in Corte d’Appello. La procura: “Nessuno sconto di pena a Defilippi e Obert”

Potrebbe essere pronunciata domani, venerdì 14 dicembre, la sentenza della Corte di Appello di Torino nei […]

leggi tutto...