Lufthansa e aeroporto di Caselle: Canavese, Torino e Piemonte al centro dell’economia mondiale

Caselle

/

02/02/2017

CONDIVIDI

Nel 2016 il Gruppo ha trasportato 371 mila passeggeri che sono transitati dallo scalo che hanno speso in un anno sul territorio ben 131 milioni di euro. E la collaborazione tra Sagat e Gruppo aereo riserva altre sorprese

Dura da ben 46 anni il legame che unisce il Gruppo Lufthansa all’aeroporto di Caselle: l’istituzione del primo collegamento risale, infatti, al 1° aprile 1971, con il volo che copriva la tratta Torino-Francoforte. In questi 46 anni Lufthansa e le consociate Air Dolomiti e Brussels Airlines e lo scalo aeroportuale di Caselle, sono cresciuti in parallelo in termini di collegamenti e per numero di passeggeri. Qualche numero significatico: la compagnia aerea tedesca assicura oggi 65 collegamenti settimanali da Caselle verso Francoforte, Monaco e Bruxelles mentre i passeggeri transitati e trasportati sono stati, soltanto nel 2016, 371mila. A giudizio dell’Amministratore delegato della Sagat (la società che gestisce l’aeroporto) Roberto Barbieri il Gruppo Lufthansa ha facilitato l’integrazione della città di Torino e del Piemonte in Europe e nel mondo, ponendole al centro di scenari economici non solo internazionali ma mondiali.

Il Gruppo di trasporti aerei ha commissionato un approfondito studio alla società Sociometrica (una società che si occupa di ricerca e consulenza strategica) dal quale emerge come l’influenza del Gruppo abbia profondamente influito sull’economia torinese e piemontese: sono 4mila i posti di lavoro creati nel capoluogo e in tutta la regione e la spesa media quotidiana dei passeggeri in arrivo a Caselle supera i 130 milioni di euro annui. E non è tutto: lo studio ha altresì evidenziato come la presenza e il graduale sviluppo del network del Gruppo Lufthansa si sia rivelato di vitale importanza per lo sviluppo anche delle grandi aziende dato che, in assenza di una rete di trasporti efficiente, sarebbe decisamente difficile per una società multinazionale sviluppare le proprie attività e mantenere attivi i collegamenti con stabilimenti dislocati in tutto il mondo.

Spiega a questo proposito Steffen Weinstok, Senior Director Sales Italy & Malta Lufthansa Group: “La nostra presenza oggi a Torino dimostra il nostro impegno nei confronti del mercato italiano, paese in Europa dove serviamo il maggior numero di destinazioni – e nello specifico di Torino e del suo territorio. Oggi Lufthansa, insieme a Air Dolomiti e a Brussels Airlines, è il network carrier principale dello scalo piemontese, offrendo ai passeggeri ottimi collegamenti verso gli hub di Francoforte, Monaco e Bruxelles e, da lì, verso oltre 250 destinazioni del mondo”.

Gli fa da contraltare Roberto Barbieri, amministratore delegato della Sagat: “Siamo molto contenti della presenza del Gruppo Lufthansa presso il nostro scalo e del servizio eccezionale che Air Dolomiti, Brussels Airlines e Lufthansa svolgono nel collegare Torino con qualunque destinazione nel mondo attraverso gli hub serviti. Pensiamo che, grazie ad una adeguata promozione del territorio in collaborazione con le istituzioni locali, sia possibile sviluppare il segmento di traffico incoming: passeggeri che da tutto il mondo possono comodamente raggiungere il nostro aeroporto per visitare Torino e il Piemonte”.

Dov'è successo?

Leggi anche

Volpiano

/

24/09/2017

Calcio a 5: la L84 di Volpiano, inizia la nuova avventura in serie B con il mister Rodrigo De Lima

Tempo di presentazione ufficiale per la L84, la squadra volpianese di calcio a 5 che per […]

leggi tutto...

Caluso

/

24/09/2017

Caluso: donna di trent’anni falciata da un’auto mentre cammina sul ciglio della strada. Grave in ospedale

Stava tranquillamente camminando lungo il ciglio della strada che porta al cavalvaferrovia di via Europa a […]

leggi tutto...

Ivrea

/

23/09/2017

Sanità: mancano infermieri negli ospedali. Il Nursind proclama lo stato di agitazione

Il Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche proclama lo stato di agitazione e si prepara a […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy