Locana: gli uomini del Soccorso Alpino hanno recuperato il corpo dello sci-alpinista americano

Locana

/

18/04/2016

CONDIVIDI

La salma è stata composta all'ospedale di Locana e, successivamente traferita in una camera mortuaria di Cuorgnè, a disposizione della procura

Alla fine, dopo due giorni di reiterati  tentativi, gli uomini della XII Delegazione Canavesana del Soccorso Alpino sono riusciti a recuperare la salma dello sci-alpinista americano che, nella mattinata di sabato scorso, era stato stroncato da un infarto fulminante. Intorno alle 9,30 di oggi, due tecnici del Soccorso Alpino della stazione di Locana sono stati elitrasportati in quota.

I soccorritori, una quindicina in tutto, hanno più volte tentato il recupero che è avvenuto questa mattina non appena le condizioni metereologiche sono migliorate. Il cadavere è stato composto nelle camere mortuarie dell’ospedale di Locana e, successivamente trasportata in quelle del nosocomio cuorgnatese, a disposizione della procura di Ivrea. Per le avverse condizioni del tempo, la nebbia, la pioggia e un’abbondante nevicata, gli elicotteri e gli uomini del Soccorso Alpino sono riusciti, per due giorni una notte, a sottrarre la salma all’infuriare degli elementi.

L’uomo aveva 60 anni ed era partito nella prima mattinata di sabato scorso, in compagnia di 14 altri compagni di avventura e di due guide alpine, dalla diga del Teleccio e attraverso il Vallone di Piantonetto, per raggiungere la Valle d’Aosta. Non è stata un’escursione fortunata per il povero sci-alpinista statunitense. Dopo le formalità di rito e non appena la procura eporediese avrà rilasciato il nullaosta, il corpo sarà rimpatriato.

(Immagine a cura della XII Delegazione Canavese del Soccorso Alpino)

Dov'è successo?

Leggi anche

19/10/2019

Tragico incidente stradale sull’ex statale 460 tra Leinì e Lombardore: due morti e quattro feriti

Due morti e quattro feriti: è il tragico bilancio di un terribile incidente stradale che ha […]

leggi tutto...

19/10/2019

Ivrea, detenuto 35enne tenta di impiccarsi in cella. Salvato in extremis dalla polizia penitenziaria

Un detenuto italiano di origini sudafricane, 35enne, in carcere per omicidio, condannato all’ergastolo (ergastolo), mentre si […]

leggi tutto...

19/10/2019

Il presidente della Regione Alberto Cirio visita le eccellenze imprenditoriali del territorio canavesano

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio si è recato nella mattinata di giovedì 17 ottobre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy