Il Volley canavesano in lutto per la scomparsa, a soli 38 anni, della giocatrice Tullia Strazzeri

Rivarolo Canavese

/

15/01/2019

CONDIVIDI

L'ex atleta ha legato il suo nome al Canavese Volley con la quale ha militato in serie B2, Gran folla di amici ed estimatori ai funerali che sono stati celebrati a Rivarolo Canavese

Ha lottato contro il tremendo male che l’aveva aggredita e che la stava consumando con tutte le sue forze, con la stessa determinata volontà che metteva in campo quando giocava, ma un avverso destino ha deciso altrimenti: è morta a soli 38 anni Tullia Strazzeri, per anni stella emergente della pallavolo canavesana prima e di quella piemontese dopo.

Nel pomeriggio di martedì 15 gennaio nella chiesa parrocchiale di San Giacomo a Rivarolo Canavese i congiunti, famigliari, colleghi e amici hanno salutato Tullia nel suo ultimo viaggio terreno. A ufficializzare a notizia della morte di Tullia Strazzeri è stato il Canavese Volley in un addolorato post pubblicato sui social network: “Non ci resta che giocare col lutto. Non ci resta che chiedere il minuto di silenzio. Quando le più piccoline ci chiederanno il motivo risponderemo che se n’é andata una Guerriera. Che l’ha giocata fino all’ultimo set. Che l’ha portata ad un tiratissimo tie-break. Ciao Tutu”.

L’ex giocatrice ha legato il suo nome al Canavese Volley, la società sportiva con la quale ha conquistato la promozione in serie B2 nella stagione 2012-2013. Schiacciatrice di talento, Tullia Strazzeri aveva anche militato nel Calton Volley. Dal 2013 faceva parte dello staff tecnico del Labor Volley. In tanti piangono questa prematura e sconvolgente scomparsa: i tanti collegi con il quali ha giocato, lo sport piemontese i tanti estimatori e amici che hanno postato su Facebook tutto il loro dolore. Tullia Strazzeri lascia il marito Corrado, la madre Maria e le sorelle Renata e Melissa.

Con la sua scomparsa lo sport piemontese è oggi un po’ più povero.

Leggi anche

21/11/2019

Valperga: per “Cities for life” il santuario del Sacro Monte illuminato di blu contro la pena di morte

In 4mila città in tutto il mondo sabato 30 novembre i monumenti si illumineranno di blu […]

leggi tutto...

21/11/2019

Ciriè: ventenne aggredito in un bar per un messaggio non gradito a una ragazza. Identificati gli aggressori

Dopo una serie di articolate indagini compiute dagli agenti della polizia locale sono stati individuati i […]

leggi tutto...

21/11/2019

Feletto: i carabinieri inseguono i ladri di appartamento. Arrestato 23enne. Fuggiti i complici

I carabinieri della Compagnia di Ivrea hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un giovane […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy