Leinì: avevano una villa abusiva e rubavano energia elettrica. I carabinieri denunciano due nomadi

Leinì

/

18/10/2018

CONDIVIDI

I militari hanno anche arrestato un italiano 35enne trovato in possesso di 400 grammi di droga

Era tutto abusivo: la villa, una baracca e un prefabbricato che serviva da servizio igienico. A effettuare la scoperta sono stati nei giorni i carabinieri della stazione di Leinì in strada del Villaretto ai confini tra Mappano, Torino e Borgaro. L’intervento dei carabinieri ha avuto luogo nella giornata dello scorso venerdì 12 ottobre. Gli uomini dell’Arma hanno denunciato due nomadi slavi anche per furto di energia a causa di un allacciamento abusivo alla rete elettrica pubblica.

Nei confronti dei due nomadi è stata applicata anche una misura di prevenzione patrimoniale e personale. La villetta è stata sequestrata e sarà presto abbattuta. Nell’ambito del servizio di prevenzione svolto dai carabinieri della stazione di Leinì, è stato anche arrestato un italiano di 35 anni che è stato trovato in possesso di 400 grammi cocaina, marijuana e hashish oltre a 3mila euro in contanti ritenuti probabile provento dell’attività illecita.

L’accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Dov'è successo?

Leggi anche

14/08/2020

Cuorgnè: grave incidente stradale nei pressi del Ponte Vecchio. In ospedale un motociclista 44enne

Un uomo di 44 anni residente a Cuorgnè è rimasto ferito in un incidente stradale che […]

leggi tutto...

14/08/2020

Coronavirus in Piemonte: nessun decesso. 15 contagiati in più. 590 in via di guarigione

Coronavirus in Piemonte: nessun decesso. 15 contagiati in più rispetto a ieri. 590 pazienti in via […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy