Leinì: furioso incendio devasta il capannone di un’azienda nautica. Tre i dipendenti in ospedale

30/03/2018

CONDIVIDI

In fiamme la "Yacht Design", azienda specializzata nella realizzazione di natanti e di componenti in vetroresina. Gli intossicati non sono gravi

Tre operai intossicati e un capannone semidistrutto da un furioso incendio che è divampato all’improvviso: è il bilancio di un rogo che ha colpito l’azienda “Yacht Design” che si trova a Leinì, in strada Fornacino a poche centinaia di metri dal confine con il territorio comunale di Settimo Torinese. E’ accaduto nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 30 marzo, intorno alle 18,00. Quando si sono sviluppate le fiamme cinque dipendenti presenti nel capannone hanno cercato di spegnerle ma tre di loro sono rimasti intossicati; uno di loro è stato ricoverato all’ospedale Giovanni Bosco di Torino mentre gli altri due colleghi sono stati trasportati dal personale sanitario del 118 al pronto soccorso dell’ospedale di Chivasso.

Le condizioni di salute dei tre uomini non sono gravi. Sul luogo del vasto incendio sono giunte otto squadre dei vigili del fuoco di Torino e del Canavese che hanno domato il rogo dopo oltre un’ora. Sul posto sono intervenuti, oltre al personale medico del Soccorso Avanzato del 118, anche gli esperti del Nucleo Nbcr dei pompieri che hanno compiuto analisi per escludere il pericolo di inquinamento dell’aria. L’azienda si occupa della realizzaazione di natanti e di componenti in vetroresina.

I carabinieri della stazione di Leinì, gli agenti della polizia locale e gli ispettori dello Spresal dell’Asl T04, stanno svolgendo i necessari accertamenti per ricostruire, con l’ausilio dei tecnici dei vigili del fuoco, le cause che hanno innescato l’incendio.

(Immagine di repertorio)

 

Dov'è successo?

Leggi anche

24/02/2020

Coronavirus, il presidente di Confindustria Piemonte: “Lo scenario richiede l’unità di tutti”

L’impatto del coronavirus sulla salute collettiva è sotto gli occhi di tutti: quello sull’economia rischia di […]

leggi tutto...

24/02/2020

Caluso: tragedia sulla statale 26. Ciclista 61enne di Vestignè muore dopo essere stato travolto

Caluso: tragedia sulla statale 26. Ciclista 61enne di Vestignè muore dopo essere stato coinvolto in un […]

leggi tutto...

24/02/2020

Ivrea/Chivasso: l’Arcivescovo Nosiglia sospende le funzioni religiose nelle Diocesi

Funzioni religiose sospese in tutte le Diocesi di Torino e di Susa. Anche la Curia si […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy