Incendio al campo nomadi di Leinì: dopo un litigio una giovane dà fuoco alla baracca della cognata

Leinì

/

08/10/2016

CONDIVIDI

Fermata dai carabinieri, una ragazza di 23 anni si trova adesso agli arresti domiciliari

Aveva avuto una vivace discussione con la cognata. Subito dopo ha dato fuoco, per vendicarsi, alla baracca in cui la donna viveva, all’interno del campo nomadi situato a Leinì. I carabinieri della locale stazione hanno arrestato Vanessa M. 23 anni, residente anch’essa nel campo nomadi.

Durante l’interrogatorio, in caserma, la ragazza ha ammesso la propria responsabilità e si trova agli arresti domiciliari. Sul luogo dell’incendio sono intervenuti, chiamati dai carabinieri, i vigili del fuoco che hanno domato il rogo, impedendo che le fiamme potessero estendersi alle altre baracche.

La giovane incendiaria, dopo aver appiccato il fuoco alla baracca della cognata ha tentato la fuga, ma è stata bloccata subito dopo dai carabinieri.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/09/2019

Previsioni meteo: addio estate. Da mercoledì in arrivo forti temporali in Piemonte e Canavese

Queste le previsioni metereologiche di martedì 17 settembre: AL NORD Condizioni di tempo generalmente stabile al […]

leggi tutto...

16/09/2019

Ciclista di Borgaro muore mentre pedala nei campi di Ciriè. 50enne stroncato da un malore

Stava tranquillamente pedalando in sella alla sua mountain bike nelle campagne della periferia di Ciriè quando […]

leggi tutto...

16/09/2019

Valperga: all’Istituto comprensivo 3 alunni non entrano in aula. Non erano in regola con i vaccini

Prima i tre bambini di Ivrea che non hanno potuto fare il loro ingresso nella scuola […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy