Leinì: “Il suono notturno delle campane è fastidioso”. E il parroco “silenzia” il campanile

Leinì

/

17/02/2019

CONDIVIDI

Dopo secoli, a causa dell'intolleranza, niente rintocchi deopo esposti presentati al comando della polizia locale

I rintocchi delle campane disturbano nelle ore notturne e il parrocco è stato costretto a silenziarle. No, non siamo a Brescello, dove nell’eterna lotta politica tra il sindaco Giuseppe Bottazzi e il battagliero parroco don Camillo: è accaduto a Leinì, nel cuore del Basso Canavese, dove il sacerdote evita che le campane segnino le ore notturne, a causa di due esposti presentati da alcuni cittadini al locale comando della polizia municipale.

A suscitare veementi polemiche è una famiglia che risiede nei pressi della parrocchia e che si è trasferita di recente a Leinì. E così, dopo secoli, il campanile della storica chiesa leinicese è stato “silenziato” per scelta di don Pierantonio Garbiglia.

Niente rintocchi dunque dalle 21,00 della sera alle 7,00 del mattino seguente tranne le festività natalizie e pasquali.

Il tempo trascorrerà lo stesso ma mancherà, forse, la familiarità del suono delle campane che, da sempre, sono stato un vitale punto di riferimento per tutta la comunità.

Leggi anche

03/08/2020

Ciriè: un uomo di 57anni scompare da casa. Ricerche in corso. L’appello della famiglia

Si è allontanato da casa a Ciriè nella serata di giovedì 30 luglio e da allora […]

leggi tutto...

03/08/2020

Cuorgnè-Chiesanuova: l’Alto Canavese ospita i Campionati Nazionali di volo libero in Parapendio

L’Alto Canavese è, in questi giorni, la capitale nazionale del volo libero in parapendio. Da sabato […]

leggi tutto...

03/08/2020

Feletto: automobile in fiamme nelle campagne circostanti il paese. Indagano i carabinieri

Un’automobile è stata interamente distrutta dal fuoco nelle campagne che circondano il centro abitato di Feletto. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy