Leinì, smontava le auto per rivendere i pezzi come ricambi. Arrestato un 37enne per ricettazione

Leinì

/

10/05/2017

CONDIVIDI

Nella sua abitazione sono state rinvenuti alcuni pezzi asportati da una Fiat 500 rubata a Torino

Stava viaggiando a bordo di una Fiat Panda al quale erano state asportati alcuni parti essenziali da usare come ricambi e destinati al mercato illegale quando ha incontrato i carabinieri: l’uomo era ben conosciuto dalle forze dell’ordine, tanto conosciuto da far insospettire i carabinieri che lo hanno fermato. E così nei guai è finito Giuseppe Polimeni, 37 anni, residente a Leinì.

Un rapido controllo ha confermato che l’auto sulla quale stava viaggiando l’uomo risultava rubato lo scorso mese di aprile a Torino. Nel coso della successiva perquisizione che i carabinieri della Compagnia di Venaria hanno effettuato nell’abitazione di Polimeni, sono state rinvenuti parti meccaniche ed elettriche di una Fiat 500 rubata a Torino.

I carabinieri hanno arrestato l’uomo con l’accusa di ricettazione e riciclaggio.

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

12/12/2017

Trasporti, in un’indagine Legambiente relega la “Canavesana” tra le dieci ferrovie peggiori d’Italia

C’era da aspettarselo che prima o poi la “Canavesana” sarebbe finita nelle classifiche (in negativo) tra […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

12/12/2017

Cuorgnè, gli ex uffici del giudice di pace ospiteranno le attività del Centro Diurno

Dopo la Messa celebrata dal parroco di Cuorgnè don Ilario nella chiesa di San Rocco (località […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

12/12/2017

Il Taekwondo canavesano trionfa a Savona: undici atleti conquistano ben undici medaglie

Undici atleti per 11 podi: sono tornati a casa con un ricco bottino gli undici atleti […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy