Leinì, picchiava il titolare di una società immobiliare per estorcergli denaro. Arrestato dai carabinieri

Leinì

/

12/03/2017

CONDIVIDI

L'uomo è stato posto ai domiciliari mentre il complice, che gli faceva da palo, dovrà recarsi in caserma per firmare il foglio delle presenze

Riteneva di aver perso 80 mila euro per una vendita sfumata per colpa dell’agenzia di intermediazione per la compravendita di esercizi commerciali e, per questa ragione, Renato Policino 53 anni, residente a San Francesco al Campo, avrebbe picchiato l’amministratore della società con la complicità e Nicola Rausa, 39 anni, di san Mauro Torinese per ottenere quanto avrebbe realizzato con la vendita non andata a buon fine.

I due uomini sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di Leinì con l’accusa di estorsione. L’arresto è stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari Adriana Cosenza con l’obbligo degli arresti domiciliari per Renato Policino e dell’obbligo dei firma per il complice che faceva da palo ogni qualvolta Policino si recava, in corso Vittorio Emanuele a Torino dove aveva sede la società, a minacciare il titolare che aveva già consegnato all’estorsore 12 mila euro.

La vittima dell’estorsione aveva all’inizio aveva segnalato l’episodio ai carabinieri ma in seguito, probabilmente per paura, aveva smesso di informare i militari. Per convincerlo a consegnargli i 12 mila euro, l’estorsore aveva picchiato l’intermediatore immobiliare, tanto che questi aveva dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale di Venaria ed era stato dimesso con una prognosi di 15 giorni.

Nei giorni scorsi Renato Policino si è recato dall’amministratore, probabilmente con l’intenzione di farsi consegnare altro denaro, ma in questo caso ha trovato ad attenderlo i carabinieri che lo hanno arrestato.

Dov'è successo?

Leggi anche

23/08/2019

Chivasso: assessore alle Politiche per la casa o primario in Cardiologia? Moretti sceglie l’ospedale

Martedì 20 agosto il dottor Claudio Moretti ha presentato, al Sindaco Claudio Castello, la sua lettera […]

leggi tutto...

23/08/2019

Costretti a frugare tra gli scarti del mercato. In aumento i nuovi poveri anche in Canavese

Anziani pensionati, esodati, persone rimaste senza lavoro, coppie di precari con figli in tenera età: sono […]

leggi tutto...

23/08/2019

Quassolo: auto esce di strada, sfonda la recinzione e si ribalta in un prato. Feriti due anziani coniugi

La Volkswagen Tiguan ha improvvisamente sbandato è uscita fuori strada e, dopo aver percorso un tratto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy