Leinì, aveva ordinato un numero eccessivo di tute. Ex dirigente dell’Isef patteggia diciotto mesi

Leinì

/

04/03/2017

CONDIVIDI

L'uomo avrebbe approfittato del suo ruolo dirigenziale per acquistare le tute da due privati senza gara d'appalto

Ha patteggiato la pena di un anno e mezzo di reclusione l’ex direttore amministrativo dell’Isef Antonio Postiglione, accusato di aver acquistato un numero di tute da ginnastica superiore a quelle che realmente servivano. L’imputato era inizialmente indagato per abuso d’ufficio, falso e rivelazione di segreti d’ufficio, ha rischiato di vedersi comminare una pena più consistente e può ringraziare i suoi legali, l’avvocato Luigi Chiappero e Matteo Bonatti, se la sua posizione giudiziaria è stata ridimensionata, consentendo di chiedere al giudice il patteggiamento.

Al centro dell’inchiesta giudiziaria, basata su presunti acquisti senza gara d’appalto, alcuni acquisti di tute da ginnastica per 100 mila euro, ordinate da Antonio Postiglione a due privati che sono stati, a loro volta, condannati a dieci mesi di reclusione, approfittando del ruolo che rivestiva in qualità di direttore amministrativo della Facoltà di Scienze Motorie dell’Università Suism. La stessa organizzazione che possedeva una filiale a Leinì che è stata commissariata dopo l’inchiesta Minotauro.

Come diretta conseguenza di quell’ordinazione superiore al previsto, la Suism avrebbe ricevuto un danno economico non di poco conto.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte, in biblioteca il laboratorio creativo per trasformare in doni gli oggetti riciclati

E’ dedicato alle imminenti feste natalizie il laboratorio creativo dal titolo “Aspettando il Natale…” per bambini […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/11/2017

Liceo linguistico al “Moro” di Rivarolo: è finalmente arrivato l’assenso della Città Metropolitana

L’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese potrà contare dal prossimo anno scolastico, su […]

leggi tutto...

Caselle

/

24/11/2017

La procura ha incaricato il casellese Mauro Esposito di far luce sulla tragedia di piazza San Carlo

Sarà l’architetto casellese Mauro Esposito, l’imprenditore casellese  testimone di giustizia che ha svelato la presenza della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy