Leinì: è morto a 89 anni Pasquale Di Stasio, patron della “Seven”, leader nella produzione di zaini

Leinì

/

07/12/2017

CONDIVIDI

E' scomparso il fondatore della storica azienda, con filiali in Spagna, Romani e a Hong Kong, che esporta in tutto il mondo gli zainetti scolastici dall'inconfondibile marchio made in Canavese

E’ spirato nella notte tra mercoledì 6 e giovedì 7 dicembre Pasquale Di Stasio, il fondatore della Seven l’azienda leinicese leader in tutto il momdo per la produzione di zaini e borse per la scuola. Pasquale Di Stasio aveva 89 anni: con lui scompare uno degli ultimi rappresentanti di una generazione di imprenditori che, dal nulla, hanno creato aziende note in ambito intercontinentale, contribuendo a far conoscere l’eccellenza canavesana in ogni angolo del mondo.

Foggiano di origine, Pasquale Di Stasio emigra giovanissimo al Nord per svolgere il servizio militare: a 36 anni si ritrova con ben sette figli e una grande passione, quella per la realizzazione di borse, che ha trasmesso a tutta la sua famiglia. Uomo d’intuito, con un piccolo investimento, acquista una macchina per cucire, assume una dipendente e inizia a confezionare borse sportive e da spesa. E’ nel 1973 che decise di fondare a Leinì la “Euroborse” che, nel 1981 è divenuta la “Seven”. Il nome non viene scelto a caso da Pasquale Di Stasio, ed è strettamente legato al numero dei figli, cinque dei quali sono i proprietari dell’azienda leinicese che nel 2006, ha acquisito l’Invicta, la diretta concorrente.

Gli zainetti per la scuola “Seven” spopolano in tutto il mondo: gli esemplari delle varie linee venduti in tutto il globo non si contano e la Seven apre filiali a Hong Kong, in Romania e in Spagna anche se il centro direzionale è rimasto in strada del Fornacino a Leinì.

A Pasquale di Stasio prima e ai figli poi, è stata unanimemente riconosciuta la capacità di intuire e anticipare le tendenze della moda giovane, la più difficile da trattare perché soggetta a continue, rapidissime evoluzioni.

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

20/01/2019

Giornata della Memoria a Rivarolo: venerdì 25 tre eventi per ricordare l’orrore del genocidio

In occasione della Giornata della Memoria, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Rivarolo Canavese intende commemorare […]

leggi tutto...

Favria

/

20/01/2019

Favria: discariche abusive nelle piazzole e nella boscaglia. E i contribuenti pagano per gl’incivili

Ai margini delle strade e in mezzo alla boscaglia si trova un po’ di tutto: elettrodomestici […]

leggi tutto...

Chivasso

/

20/01/2019

Chivasso: con le multe incassate, la polizia locale acquista un Ufficio Mobile da 70 mila euro

Settanta mila euro: a tanto ammonta il costo del nuovo Ufficio Mobile della polizia locale di […]

leggi tutto...