Leinì-Mappano: spaccio di droga da Torino nel basso Canavese. Tre giovani finiscono nei guai

Leinì

/

10/07/2017

CONDIVIDI

Lo spaccio aveva luogo in aree periferiche e poco frequentate. La clientela era in gran parte giovane

Ad insospettire i carabinieri era stata la considerazione che nelle periferie di Mappano che a Leinì, sovente si formavano sospetti capannelli di giovani: a conclusione di un’articolata indagine gli uomini dell’Arma hanno denunciato un giovane pusher per spaccio e hanno segnalato due giovani per assunzione di sostanze stupefacenti. Ad effettuare i controlli nell’ambito dell’indagine avviata sono stati i carabinieri della stazione di Leinì che hanno notato come i tre italiani, tutti residenti a Torino nel quartiere Falchera, facevano continuamente la spola tra il capoluogo, Mappano e Leinì.

Il blitz è scattato al termine di una serie di appostamenti e pedinamenti. I tre giovani sono stati fermati e identificati mentre effettuavano i quotidianamente spostamenti tra Leinì e Mappano. Nel corso delle conseguenti perquisizioni domiciliari, i militari hanno rinvenuto altra droga già confezionata in dosi e pronta per essere spacciata. I pusher rifornivano di hashish e marijuana una vasta clientela prevalentemente costituita da giovani che compravano gli stupefacenti nelle zone periferiche del paese, convinti di non attirare troppo l’attenzione.

Ma con i carabinieri l’espediente non è servito

Leggi anche

Valperga

/

17/01/2019

Valperga: con lo spettacolo “Dite…Dite” va in scena lo spirito che avvicina a Belmonte e al suo Miracolo

A Valperga domenica 20 gennaio va in scena al teatro Comunale “Fernandi” in via Verdi 7 […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

17/01/2019

Atletica leggera Canavesana: Laura Oberto e Marco Spiezia “brillano” nel Pentathlon

Rientro con i fiocchi per Laura Oberto che dopo quattro anni si è ritesserata nella sua […]

leggi tutto...

Borgaro

/

17/01/2019

Borgaro: rubano il contenitore con le mance dei clienti. Il barista posta le immagini su Facebook

Le due donne sono entrate all’interno del bar e approfittando della confusione causato dall’affluso dei clienti […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy