Leinì, gli artificieri dei carabinieri sequestrano cinque chili di polvere pirica e 11 “bombe carta”

Leinì

/

30/12/2016

CONDIVIDI

I militari della stazione di Leinì hanno denunciato un magazziniere italiano di 42 anni

Il vero problema, nei giorni antecedenti la notte di San Silvestro, è l’uso illecito dei cosiddetti botti di Capodanno: per questa ragione l’attenzione delle forze dell’ordine è particolarmente alta per evitare che si possano verificare danni a persone e cose nel corso dell’arrivo del nuovo anno.

Nella serata di giovedì 29 dicembre in uno stabile di via Balbo a Leinè, i carabinieri della locale stazione hanno denunciato un magazziniere italiano di 42 anni con l’accusa di fabbricazione, detenzione e commercio di materiale esplodente e relativa omessa denuncia.

E’ stato nel corso di un’accurata perquisizione domiciliare effettuata nell’abitazione dell’uomo che gli uomini dell’Arma hanno sequestrato ben 14 tubi monocolpo, 5 chilogrammi di polvere pirica e 11 ordigni esplosivi realizzati in modo artigianale del tipo appartenente alle “bombe carta”.

Tutto il materiale è stato sequestrato dagli artificieri antisabotaggio del Reparto Operativo dei carabinieri di Torino.

Dov'è successo?

Leggi anche

Settimo Vittone

/

17/07/2018

Settimo Vittone: grandiosa “Patronale” in frazione Montestrutto per festeggiare San Giacomo

Sarà un’edizione speciale quella della “Patronale” di San Giacomo della frazione Montestrutto di Settimo Vittone. L’evento […]

leggi tutto...

Caselle

/

17/07/2018

Caselle: con la Compagnia aerea greca Aegean Airlines, la culla della civiltà è più vicina

E’ già operativo fino al prossimo 21 settembre il collegamento da Torino-Caselle con Atene: la Compagnia […]

leggi tutto...

Ivrea

/

17/07/2018

Canoa: gli atleti azzurri conquistano a Ivrea tre medaglie nei Mondiali Junior e Under 23

Si è appena conclusa la prima giornata degli ICF Canoe Slalom Junior & Under23 World Championships, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy