Lavoro: la dolciaria “Ferrero” di Alba cerca 40 assaggiatori, anche senza esperienza, di Nutella

Alba

/

26/07/2018

CONDIVIDI

Nella fattispecie si tratterà di assaggiare semilavorati e materie prime: non solo cacao, ma anche granella di nocciola. Insomma, tutti gli ingredienti essenziali che costituiscono la base dei celebri prodotti del colosso piemontese

Il colosso multinazionale dell’industria dolciaria Ferrero di Alba cerca 40 assaggiatori di Nutella. E il sogno di cerca il lavoro più “buono” del mondo potrebbe, per qualcuno, diventare realtà.
L’azienda di Alba ha pubblicato un annuncio di lavoro in cui chiede, anche a chi non nessuna esperienza nel settore, di testare i prodotti più celebri della casa dolciaria.
Nella fattispecie si tratterà di assaggiare semilavorati e materie prime: non solo cacao, ma anche granella di nocciola. Insomma, tutti gli ingredienti essenziali che costituiscono la base dei celebri prodotti del colosso dolciario piemontese.

In termini tecnici si chiamano “giudici sensoriali”, ma di tecnico non hanno proprio niente. Infatti nell’annuncio di lavoro, Ferrero specifica che non c’è nessuna esperienza richiesta. Due giorni a settimana, per due ore, ad Alba. L’annuncio è stato pubblicato da Openjobmetis per conto della Soremartec Italia Srl, che è la società di sviluppo e ricerca della Ferrero. Quello del giudice sensoriale è un profilo necessario in aziende come il colosso dolciario piemontese. La novità è che l’azienda apre ora ai “non addetti ai lavori”.

Una scelta innovativa dato che fino a oggi la Ferrero si era affidata a dipendenti in forza all’azienda. In sostanza l’azienda intende dare vita a una sorta di “giuria popolare” anziché di “qualità” per testare i prodotti.  L’annuncio di lavoro specifica che la Sorematic cerca persone a cui interesserebbe “imparare a gustare cacao, granella di nocciola e altri prodotti semilavorati dolci”. Quello che l’azienda offre è un corso di formazione retribuito che avrà “l’obiettivo di educare il senso dell’olfatto e del gusto e migliorare la capacità di esprimere a parole ciò che si percepirà con gli assaggi dei prodotti semilavorati”.

I novanta aspiranti “assaggiatori” selezionati che saranno “ritenuti idonei”, frequenteranno, quindi, un corso di formazione di tre mesi (che partirà il prossimo trenta settembre) interamente dedicato all’educazione sensoriale. Al termine del tre mesi dei novanta partecipanti ne saranno scelti solo quaranta. A loro l’arduo compito di giudicare la qualità della crema di nocciole più famosa del mondo. Per candidarsi bisognerà inviare il curriculum vitae all’indirizzo e-mail alba@openjob.it.

Dov'è successo?

Leggi anche

06/12/2019

Scarmagno: un Tir e un’auto coinvolti in un tremendo schianto sull’A5. Ferito 19enne di Ivrea

Un’auto completamente distrutta e un ferito: è il drammatico bilancio di in grave incidente stradale che […]

leggi tutto...

06/12/2019

Alle Officine H di Ivrea l’Asl T04 ospita il convegno annuale dei neurologi ospedalieri del Nord Italia

L’Asl T04 ospita il Convegno annuale tri-regionale (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta) della Società Italiana di Neurologia […]

leggi tutto...

06/12/2019

Montestrutto: la pittoresca frazione di Settimo Vittone si trasforma in un grande presepe a cielo aperto

Nove anni fa due appassionati hanno iniziato a fare presepi artigianali nelle proprie cantine, tutte rigorosamente […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy