Lavoro: ancora una tegola sull’anemica economia ciriacese. La Newfren annuncia 9 licenziamenti

05/06/2018

CONDIVIDI

Incontro all'Amma di Torino tra azienda e sindacati per trovare una soluzione che salvaguardi azienda e addetti in esubero

Prima la Cabi di Vauda Canavese, poi la Machiper di Robassomero e adesso la Newfren Srl, l’azienda che ha sede in Sandro Pertini nella zona industriale di Ciriè, specializzata nella realizzazione di freni e frizioni per autoveicoli. Per l’anemica economia ciriacese è un’altra tegola e lo è ancora di più: su 30 addetti l’azienda ha dichiarato 9 esuberi che sono a rischio licenziamento.

L’annuncio non ha solo preoccupato i dipendenti ma anche i sindacati di categoria. Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil hanno immediatamente chiesto il ritiro della procedura di licenziamento e il ricorso agli ammortizzatori sociali. Nel pomeriggio di oggi, martedì 5 giugno, i vertici della Newfren Srl ha incontrato nella sede dell’Amma di Torino, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali per trovare una soluzione che risolva i problemi economici denunciati dalla società e che nel contempo tuteli i lavoratori in esubero.

L’azienda da qualche decennio è attiva nel settore dei ricambi in particolar modo sul mercato italiano: il 50%della produzione è destinata al mercato estero. Nei prossimi giorni si attendono significative novità. E si spera che siano positive.

Dov'è successo?

Leggi anche

Favria

/

16/12/2018

Affollata apericena natalizia del Tennis Club di Favria per il tradizionale scambio di auguri

Hanno chiuso in bellezza una stagione sportiva caratterizzata da grandi tornei e appassionanti sfide con una […]

leggi tutto...

Ciriè

/

16/12/2018

Natale nel reparto di Pediatria a Ciriè: i carabinieri consegnano i pacchi dono ai bambini

Per i piccoli degenti del reparto di pediatria dell’ospedale di Ciriè Babbo Natale veste la divisa […]

leggi tutto...

Ceresole Reale

/

16/12/2018

Giro d’Italia: monta la polemica sulla tappa al Serrù. Legambiente: “Così si danneggiano gli animali”

Legambiente non ha dubbi “Gli animali vengono prima di tutto”. E si rinfocola il rovente dibattitto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy