Lauriano Po: i giudici hanno assolto “per non aver commesso il fatto”, il sindaco anti-cemento

Lauriano Po

/

07/06/2016

CONDIVIDI

Matilde Casa era stata rinviata a giudizio con l'accusa di abuso d'ufficio per aver trasformato un terreno edificabile in terreno agricolo

Era stata denunciata da un privato perché aveva trasformato la destinazione d’uso di un terreno edificabile in terreno agricolo. Maltilde Casa, sindaco di Lauriano Po, un paese di poco più di un migliaio di abitanti che sorge ai piedi della collina chivassese. Dalla denuncia era scaturito un processo penale con l’accusa di abuso d’ufficio che aveva coinvolto anche il segretario e del tecnico comunale. Al termine del processo i giudici hanno assolto in sindaco anti-cemento perché “il fatto non sussiste”. E pensare che in un primo momento il sindaco era stato rinviato a giudizio. Matilde Casa ha rischiato di pagare cara la sua presa di posizione, assunta già prima delle elezioni amministrative che aveva vinto. A suo giudizio era necessario frenare il consumo del suolo e attuare una politica di risanamento. Tradotto: di costruire non se ne parla, dati che in paese ci sono molte abitazioni sfitte da ristrutturare.

Per l’esito del processo esulta anche Fabio Dovana, presidente di Legambiente del Piemonte e della Valle d’Aosta: “Un’accusa e un processo che hanno avuto del paradossale, essendo l’Amministrazione di Lauriano una delle poche e coraggiose che sul nostro territorio ha deciso di ridurre le previsioni edificatorie a favore di un’effettiva tutela del suolo – ha dichiarato Dovana -. Siamo quindi felici per la sentenza che restituisce serenità a tutti gli Amministratori locali che si spendono concretamente per lo stop al consumo di territorio e ci auguriamo che sempre più sindaci vogliano seguirne l’esempio”.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/10/2019

Tragico incidente stradale sull’ex statale 460 tra Leinì e Lombardore: due morti e quattro feriti

Due morti e quattro feriti: è il tragico bilancio di un terribile incidente stradale che ha […]

leggi tutto...

19/10/2019

Ivrea, detenuto 35enne tenta di impiccarsi in cella. Salvato in extremis dalla polizia penitenziaria

Un detenuto italiano di origini sudafricane, 35enne, in carcere per omicidio, condannato all’ergastolo (ergastolo), mentre si […]

leggi tutto...

19/10/2019

Il presidente della Regione Alberto Cirio visita le eccellenze imprenditoriali del territorio canavesano

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio si è recato nella mattinata di giovedì 17 ottobre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy