Lanzo, medico pensionato continuava a lavorare senza dichiarare gl’introiti. Beccato dalla Finanza

Lanzo

/

07/03/2017

CONDIVIDI

Il professionista possedeva terreni e immobili affittati in nero. Dovrà pagare 350 mila euro più interessi e sanzioni

Percepiva una congrua pensione di 5.500 euro al mese e, invece, di godersi il frutto di una vita spesa per il lavoro, continuava a lavorare, insegnando all’Università di Torino e fornendo consulenze a noti istituti medici torinesi. Peccato si sia dimenticato, probabilmente “preso” dai molteplici impegni, di denunciare al fisco i compensi percepiti.

Una cosa che non è sfuggita agli agenti della Guardia di Finanza di Lanzo che hanno iniziato a indagare e hanno scoperto che lo stimato medico era a capo di un cospicuo impero economico ed immobiliare: 29 terreni, quattro immobili con diversi appartamenti affittati in nero, sempre per dimenticanza e quote in una nota società immobiliare attiva in tuta la provincia di Torino.

Dimenticanze che hanno messo nei guai lo stimato professionista il quale, dopo, dopo le indagini svolte dalla Guardia di Finanza di Lanzo, dovrà pagare imposte per 350mila euro non dichiarati ai quali si aggiungeranno sanzioni e interessi.

Dov'è successo?

Leggi anche

15/01/2018

Dal 15 gennaio il trolley dei passeggeri Ryanair deve essere imbarcato. Scoppia la protesta

I trolley da lunedì 15 gennaio non saranno più considerati bagaglio a mano e dovranno essere […]

leggi tutto...

15/01/2018

McDonald’s apre un ristorante a Chivasso e assume 40 giovani. Già aperte le selezioni on line

McDonald’s sbarca anche a Chivasso con l’apertura di un nuovo ristorante a Chivasso: in questo particolare […]

leggi tutto...

15/01/2018

Il Ponte Preti non è a rischio crollo. La Città Metropolitana: “Va sicuramente controllato”

Nei giorni scorsi, la II Commissione Consiliare Lavori pubblici della Città metropolitana di Torino ha esaminato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy