Lanzo, medico pensionato continuava a lavorare senza dichiarare gl’introiti. Beccato dalla Finanza

Lanzo

/

07/03/2017

CONDIVIDI

Il professionista possedeva terreni e immobili affittati in nero. Dovrà pagare 350 mila euro più interessi e sanzioni

Percepiva una congrua pensione di 5.500 euro al mese e, invece, di godersi il frutto di una vita spesa per il lavoro, continuava a lavorare, insegnando all’Università di Torino e fornendo consulenze a noti istituti medici torinesi. Peccato si sia dimenticato, probabilmente “preso” dai molteplici impegni, di denunciare al fisco i compensi percepiti.

Una cosa che non è sfuggita agli agenti della Guardia di Finanza di Lanzo che hanno iniziato a indagare e hanno scoperto che lo stimato medico era a capo di un cospicuo impero economico ed immobiliare: 29 terreni, quattro immobili con diversi appartamenti affittati in nero, sempre per dimenticanza e quote in una nota società immobiliare attiva in tuta la provincia di Torino.

Dimenticanze che hanno messo nei guai lo stimato professionista il quale, dopo, dopo le indagini svolte dalla Guardia di Finanza di Lanzo, dovrà pagare imposte per 350mila euro non dichiarati ai quali si aggiungeranno sanzioni e interessi.

Dov'è successo?

Leggi anche

15/11/2019

Pubblicato il calendario dei carabinieri: un’opera d’arte da “leggere” e che racconta le vicende dell’Arma

Prodotto editoriale con una tiratura di oltre un milione di copie, il Calendario Storico dell’Arma dei […]

leggi tutto...

15/11/2019

Nevicata in Valle Soana: alberi abbattuti e interruzione dell’energia causano disagi nei comuni

Era stata prevista, ma l’abbondante nevicata caduta nella notte tra giovedì 14 e venerdì 15 novembre […]

leggi tutto...

15/11/2019

Rivarolo: scoperto un caso di scabbia nell’asilo di via Bicocca. Scatta la sanificazione della scuola

La scabbia colpisce le scuole di Leinì prima e la “primaria” dell’infanzia in via Bicocca a […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy