Karate Canavese: i fratelli Buffo conquistano con Mattia Aimonetto i podi più prestigiosi

30/01/2018

CONDIVIDI

A Castel d'Ario, in provincia di Mantova, si sono svolti nello scorso fine settimana l'International Cup e il Trofeo Autocenter. L'italia si è aggiudicata, anche grazie all'abilità degli atleti della Rem Bu Kan, l'ambito Trofeo delle Nazioni. Un altro trionfo da aggiungere a quelli ottenuti ai Mondiali di Jakarta

Sabato 28 e domenica 29 gennaio a Castel d’Ario in provincia di Mantova, presso il palazzetto dello Sport, in presenza del maestro Masaru Miura 9° Dan e responsabile SKI Europa, e dello staff Federale, è stato protagonista il karate, con un doppio importante appuntamento. Sabato 27  gennaio si è disputato lo Shotokan International Cup, gara di kata e kumite ( individuale e a squadre ) riservata alle sole cinture nere, alla quale hanno partecipato oltre all’Italia ben 11 nazioni, tra cui Inghilterra, Irlanda, Olanda, Slovenia, Belgio, Germania, Repubblica Ceca, Svizzera, Ungheria e anche la lontana Indonesia, mentre domenica 28 gennaio si è svolta la 5° edizione del Trofeo Autocenter, una delle gare interregionali più importanti della stagione, diventata ormai internazionale, per categorie kyu e Cinture Nere fino a 17 anni, dove oltre 300 atleti si sono confrontati in gare di kata e kumite individuale.

Nella giornata di sabato scorso hanno gareggiato soltanto le cinture nere nello Shotokan International Cup: tra gli atleti della Rem Bu Kan diretti dal Maestro Buffo (6° Dan), e supervisionati dal direttore tecnico Piemonte e Valle d’Aosta Mario Bessolo ( 7° Dan), ha brillato la tripletta costituita da Marco Buffo che si è piazzato al primno posto nel kata individuale, al secondo nel kumitè nella squadra nazionale e secondo nel kata a squadre con la sorella Giulia e con il compagno Riccardo Carlino.
La sorella Giulia Buffo ha conquistato il 1° posto nel kata individuale e una lodevole quarta posizione nel kumite individuale.

L’ultima grande soddisfazione della prima giornata di gare, è giunta in tarda serata: l’Italia si è aggiudicata anche quest’anno il Trofeo per Nazioni, sulrclassando l’Indonesia e il Belgio.
I vertici della SKI Italia non hanno fatto mistero di una comprensibile soddisfazione: a ritirare il premio è stato il coach maestro Paolo Lusvardi (8° Dan ). Un risultato di grande prestigio, ottenuto grazie anche ai piazzamenti delle gare di kumitè a squadre, dove l’Italia è giunta 3 con Mattia Marocca, Andrea Startari, Gerardo Cappuccio, Andrea Ruo e Marco Buffo.

Nella giornata di domenica invece, a cui hanno partecipato ancora molti atleti stranieri presenti dalle gare della giornata precedente e riservato alle sole categorie kyu e Cinture Nere fino a 17 anni, gli atleti del maestro Buffo hanno dato prova della propria abilità: Riccardo Carlino ha conquistato il terzo posto nel kata cinture nere mentre Matteo Spezzano si è aggiudicato il terzo nel kata cinture marroni. Sullo stesso podio sono saliti per la categoria kumitè cinture blu e marroni Benedetta Bertot che si è piazzata 4° posto e Mattia Aimonetto che si è aggioudicato, come lo scorso anno, il primo posto .

Per la categoria kumitè cinture blu e marroni 10/11anni, si è imposta la doppietta di Matteo Bertone che si è agiudicato il 3° posto nel kumitè 11/13 anni c blu e marroni e al 4° nel kata c marroni.
Ottima prestazione di Giorgio Padoan che nel Kumitè esce dal girone per entrare nei 4 finalisti cosi’ come Mark Furlanis.

Gli altri piccoli alle prime armi hanno portato a casa esperienza e soddisfazione: buona la prestazione (anche se è salito sul podio) di Alessio Bertot, delle sorelle Alessia e Martina Pistono, dei fratelli Madeddu Artemisia, Arturo e Agata, Alessandro Sacco e della più piccola Martina Mantovani che si è qualificata in semifinale.

Ancora assente dopo l’operazione alla spalla, il neo seniores Lorenzo Terzano, che sta seguendo il programma di recupero e il cui rientro è previsto per il prossimo mese di aprile.

Prossimo appuntamento con le gare, il campionato provinciale che si terrà a Rivarolo sabato 3 febbraio, presso il Centro Polisportivo di Rivarolo.

Il calendario prevede poi il raduno regionale ovvero Stage Uam per domenica 18 febbraio alla quale seguirù la successive e importante gara di Genova che si terrà il prossimo 11 marzo.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/10/2019

Rivara: il sacerdote antimafia don Luigi Ciotti inaugura l’anno accademico dell’Unitre

È stata una grande giornata quella di ieri,15 ottobre, per l’Unitre di Rivara-Alto Canavese. In occasione […]

leggi tutto...

16/10/2019

Bairo: violento scontro tra due automezzi sulla “Pedemontana”. Ferita una 60enne di Castellamonte

Un altro incidente stradale sulla “Pedemontana” nel quale sono stati coinvolti due automezzi. È accaduto nella […]

leggi tutto...

16/10/2019

Rivarolo: la Bocciofila Sangiorgese presenta i giocatori guidati dal team manager Franco Mautino

E’ un momento magico per la società Bocciofila Sangiorgese che si appresta a partecipare al prossimo, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy