Ivrea, ticket per la sosta con i numeri di targa: stretto giro di vite contro il bagarinaggio

Ivrea

/

11/03/2017

CONDIVIDI

In questo modo la società Ivrea Parcheggi recupererà i 50 mila euro che ogni anno perde a causa dell'abusivismo

Dopo le proteste e le denunce da lunedì 13 marzo la vita sarà più dura per i parcheggiatori abusivi in piazza Freguglia a Ivrea. Gli automobilisti dopo aver inserito il denaro dovranno anche digitare anche le prime tre cifre della targa. Un’accorgimento che è stato adottato dalla società Ivrea Parcheggi in accordo con il Comune per reprimere l’attività dei numerosissimi parcheggiatori abusivi perchè con il nuovo ticket il bagarinaggio non sarà più possibile. L’iniziativa, al momento limitata a piazza Freguglia, sarà estesa nelle prossime settimane anche negli altri spazi a pagamento come piazza del Rondolino, piazza Fillak, piazza Sirio, piazza Lamarmora e piazza Ferrando per un totale di oltre un migliaio di stalli.

Il provvedimento si è reso necessario non soltanto perchè i tanti parcheggiatori abusivi per la maggior parte di origine africana evitino di importunare gli automobilisti ma anche quei 50 mila euro all’ano che la società perde a causa del bagarinaggio. L’aggiornamento dei software dei parcometri costerà complessivamente 2mila euro e sgraverà gli agenti di polizia locale e gli ausiliari da un carico di lavoro che stava diventando troppo gravoso.

Dov'è successo?

Leggi anche

Strambino

/

21/09/2017

Strambino: incidente nei pressi del Lidl. Un uomo in scooter è stato travolto e ferito da un’automobile

Serio incidente nel pomeriggio di mercoledì 20 settembre a Strambino all’ingresso del supermercato Lidl situato in […]

leggi tutto...

Ingria

/

21/09/2017

Ingria: dopo il rifiuto di Torino sarà il piccolo comune a ospitare la goliardica e contestata “Gara dei rutti”

Quel che Torino ha sdegnosamente rifiutato, il piccolo Comune canavesano di Ingria ha accettato: domenica 24 […]

leggi tutto...

Caselle

/

21/09/2017

Caselle: gli aerei decollano e le tegole volano. Stanziati 70mila euro per ancorare i “coppi” ai tetti delle case

Quando gli aerei decollano o atterrano, volano anche le tegole: a Caselle è ormai la norma, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy