Ivrea, sulla sicurezza del Carnevale vigileranno duecento uomini e gli esperti dell’antiterrorismo

Ivrea

/

02/02/2016

CONDIVIDI

Saranno rimossi i cassonetti mobili dei rifiuti e sigillati quelli fissi. Controlli accurati ai varchi e presenza di cani anti-esplosivo

Duecento uomini tra carabinieri, agenti di polizia, della Guardia di Finanza, cani anti-esplosivo: Ivrea, nei giorni del Carnevale sarà una città sotto assedio. E non basta: durante la manifestazione carnevalesca saranno presenti anche gli uomini che appartengono ai reparti dell’antiterrorismo. Da giovedì 2 a martedì 9 febbraio, i controlli saranno intensificati in tutta la città. Lo ha annunciato il vicequestore del commissariato di Ivrea Gianluigi Brocca. Durante un vertice sulla sicurezza si è pensato a tutto e si sono valutate tutte le ipotesi: la grande affluenza di pubblico nei giorni del celebre Carnevale di Ivrea, caratterizzato dalla battaglia delle arance potrebbe costituire un motivo di interesse per eventuali terroristi.  

Per rendere più facile il controllo alle forze dell’ordine è stato deciso che nei pressi delle sette porte di accesso alla città saranno istituiti degli appositi varchi. Giovedì grasso, durante la tradizionale festa mascherata in piazza i partecipanti dovranno abbassare le maschere per consentire una più facile identificazione delle persone da parte degli addetti ai ferrei controlli. E’ stata anche stabilita la rimozione durante la manifestazione dei cassonetti mobili dei rifiuti mentre quelli fissi saranno sigillati. Una decisione ritenuta opportuna per garantire la sicurezza collettiva, ma che non influirà sul sereno svolgimento del Carnevale eporediese.

Dov'è successo?

Leggi anche

Leinì

/

18/10/2018

Leinì: avevano una villa abusiva e rubavano energia elettrica. I carabinieri denunciano due nomadi

Era tutto abusivo: la villa, una baracca e un prefabbricato che serviva da servizio igienico. A […]

leggi tutto...

Ivrea

/

18/10/2018

Morti Olivetti: tutti assolti perchè il fatto non sussiste. La Corte d’Appello: non ci sono prove per condannare

Non ci sono prove sufficienti per provare la responsabilità dei vertici Olivetti dei dirigenti dell’azienda in […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

18/10/2018

“Canavesana” più sicura: Regione e Rfi firmano il protocollo sicurezza. Lavori in tempi rapidi

Verrà firmato a breve il protocollo tra Regione Piemonte e Rfi che consentirà di dare il […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy