Ivrea rimane senza sale per il ghiaccio. Il Comune si scusa. La Lega Nord: “E’ pura inefficienza “

Ivrea

/

13/12/2017

CONDIVIDI

Il Comune prima sottolinea in un comunicato stampa l'efficace intervento per fronteggiare l'emergenza neve, ma poi si scusa per la mancata fornitura di sale alla ditta incaricata della pulizia delle strade cittadine. Il Carroccio eporediese accusa l'Amministrazione di aver gestito male le situazione

L’emergenza neve a Ivrea? E’ stata gestita nel peggiore dei modi. Lo sostiene la Lega Nord eporediese che attacca l’Amministrazione comunale, accusata di inefficienza nella gestione del post nevicata nonostante il Comune si sia successivamente scusata con la cittadinanza per l’imprevista mancata fornitura di sale alla ditta incaricata della pulizia delle strade, nonostante la richiesta, spiegano in Comune, sia stata effettuata per tempo. Alla Lega Nord le scuse non bastano per puntare il dito contro la presunta mala gestione dell’emergenza neve. Sotto accusa anche il comunicato stampa pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Ivrea in cui si rimarca il risvolto positivo dell’emergenza neve: “Nella giornata di lunedì gran parte del Nord Italia è stato interessato da un’abbondante nevicata che ha coinvolto anche la nostra città – si legge -. Come di prassi, ci si è attivati per rispondere con tempestività tramite i diversi interventi che rientrano nell’appalto in corso, con il coordinamento del gruppo comunale di “reperibilità neve” costituito all’interno del Servizio Gestione tecnica del patrimonio comunale.

In particolare nei giorni precedenti alla nevicata (1 e 6 dicembre) sono state trattate diverse volte le strade con liquido antigelo e spargimento di sale. Si è intervenuti altresì sulla passerella con spargimento di liquido anti scivolamento.

Lunedì 11 dicembre ha iniziato a nevicare intorno alle 7,00 del mattino e dalle ore 6,30 e fino alle ore 13,00 gli insabbiatori hanno effettuato passaggi in tutta la città. Tra l’altro è stata sospesa l’attività ordinaria di spazzamento strade da parte di SCS per non vanificare il trattamento antigelo in corso.
A seguire, considerato che la neve scendeva copiosa e resistente, dalle ore 13 fino alle ore 21 è stato effettuato un passaggio capillare dei mezzi con le lame per la rimozione della neve.

Dalle ore 22 di lunedì i mezzi insabbiatori sono ripassati sulla salita dell’ospedale, in via Aldisio, Crist ed in tutte le strade in salita.
Inoltre, durante la giornata di lunedì, due squadre di operai a piedi dotati di un trattorino hanno pulito i marciapiedi delle vie centrali maggiormente interessate dal transito pedonale, mentre un’altra squadra a piedi liberava gli ingressi delle scuole.

Dalle ore 3,0 di martedì 12 dicembre è stata rimossa la neve nel piazzale in fondo a via C. Fietta, nel piazzale alimentare del mercato via Circonvallazione angolo via Lago Sirio ed in tutti i piazzali, limitatamente alla parte non occupata dalle auto in sosta.
Durante la mattina di martedì, e durante tutta la giornata, prosegue il trattamento antigelo sulle strade, con spargimento del sale, nonchè la pulizia dei marciapiedi ed il passaggio con le lame dove necessario”.

“Il centro cittadino è ridotto ad una pista di pattinaggio su ghiaccio, con gravi problemi per chi deve spostarsi a piedi – incalza Giuliano Balzola, segretario della circoscrizione eporediese del Carroccio – E’ imbarazzante l’inefficienza dimostrata dalla Giunta Della Pepa nel gestire una nevicata, con successiva gelata, largamente preannunciata da tutti gli istituti meteorologici. Adesso dobbiamo confidare in una risalita delle temperature perchè il ghiaccio si sciolga naturalmente, dato che di sale o liquido antigelo strade e marciapiedi ne hanno visto ben poco”.

La situazione nelle vie del centro, documentata dalle immagini fotografiche postate da molti utenti sui social, continua, a giudizio del Carroccio eporediese, a rimanere decisamente pericolosa, in particolare modo per i passanti.

“Questo, nonostante il comunicato stampa apparso sul sito web comunale magnificasse la tempestività e l’organizzazione con cui il Comune avrebbe (il condizionale è d’obbligo in questo caso) gestito la situazione. Sono stati smentiti dai fatti – evidenzia Giuliano Balzola -. Basta farsi due passi per accorgersi che i marciapiedi sono coperti da una spessa lastra di ghiaccio: dove sono finiti il sale e il liquido anti-gelo tanto sbandierati? Oltretutto l’amministrazione si contraddice da soli, dato che lo stesso vice-sindaco ha ammesso che la ditta incaricata aveva finito il sale. La confusione e l’improvvisazione evidentemente regnano sovrane in Comune, se la maggioranza smentisce se stessa”.

(Immagine di repertorio)

Dov'è successo?

Leggi anche

Chivasso

/

21/07/2018

Previsioni meteo: ancora temporali e grandine al Nord. Caldo africano, invece, al Centro-Sud

E’ un’Italia divisa in due quella che i metereologi hanno disegnato per i prossimi giorni: caldo […]

leggi tutto...

Venaria

/

21/07/2018

Venaria: rubavano moto, vendevano i ricambi, producevano e spacciavano marijuana. Sette arresti

Erano partiti con l’indagare sui furti di motociclette e il riciclaggio dei ricambi sui siti di […]

leggi tutto...

Lanzo

/

21/07/2018

Lanzo: due pitbull aggrediscono due anziani coniugi che cercavano di difendere il loro bulldog

Aggrediti per aver difeso il loro cane dall’attacco di due pitbull: protagonisti della disavventura, che ha […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy