Ivrea: il reparto di oncologia va nei locali ristrutturati dell’ex terapia intensiva dell’ospedale

Ivrea

/

11/08/2017

CONDIVIDI

Il trasferimento risponde a criteri di umanizzazione della struttura operativa. La struttura sarà operativa da lunedì 21 agosto. I nuovi locali assicurano un elevato comfort alle persone ricoverate. I lavori sono stati realizzati con un investimento di circa 350 mila euro

Lunedì 21 agosto il reparto di Oncologia dell’Ospedale di Ivrea, diretto dal dottor Giorgio Vellani, che dal 2003 occupa il primo piano seminterrato del blocco G del presidio, sarà trasferito al piano terreno del blocco B, in spazi da ultimo occupati dalla sede provvisoria dell’Utic (Unità di Terapia Intensiva Coronarica) completamente ristrutturati e rinnovati. I lavori sono stati realizzati con un investimento di circa 350 mila euro.

“Il trasferimento del reparto di Oncologia – commenta il direttore generale dell’Asl To4, Lorenzo Ardissone – risponde a criteri di umanizzazione della struttura operativa. Ora tutte le camere di degenza, colorate e molto gradevoli, sono illuminate dalla luce naturale, che è fondamentale per il benessere delle persone assistite”.

I nuovi locali assicurano, inoltre, un elevato comfort alle persone ricoverate. Tutte le stanze di degenza (quattro a due letti, una a tre letti e una a letto singolo) sono dotate di bagno riservato e presa TV. E’ stato realizzato un nuovo impianto di condizionamento a tutt’aria al fine di rispondere alle vigenti norme di accreditamento dei locali. Ogni stanza di degenza è dotata di termostato ambiente tramite il quale è possibile ritarare la temperatura ambientale. È stato realizzato un nuovo impianto elettrico, con l’installazione di nuovi corpi illuminanti a led a basso consumo energetico, e tutte le postazioni sono dotate di moderni testaletto con prese per gas medicali, prese di servizio elettriche, luce di cortesia e sistema centralizzato di chiamate. Nei nuovi locali si trovano anche serramenti con vetri a camera a bassa emissione e con l’installazione di pellicole solari termiche per contenere i consumi energetici.

“I locali che saranno lasciati liberi dal reparto di Oncologia nei prossimi giorni – conclude il general manager – diventeranno sede del nuovo Day hospital onco-ematologico, in cui saranno accorpati la struttura di Ematologia, finora operativa presso il Servizio Trasfusionale, e il Day hospital dell’Oncologia, finora ubicato presso il reparto di Oncologia. Questo accorpamento consentirà spazi più ampi e vantaggi dal punto di vista organizzativo, con conseguente beneficio sia per gli operatori sia per gli utenti”.

La sede del nuovo Day hospital onco-ematologico sarà pronta entro la fine di quest’anno, dopo aver eseguito lavori di manutenzione e di adattamento della struttura alla nuova attività.

 

 

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

16/08/2018

Mamma canavesana di 33 anni, incinta di sette mesi, muore nel sonno per arresto cardiocircolatorio

Aveva soltanto 33 anni Alessandra Fausti, canavesana di nascita ma residente a Carpenedolo, località in provincia […]

leggi tutto...

Caravino

/

16/08/2018

Orrore a Caravino: uccisa a fucilate una cucciola di San Bernardo. Lo sdegno del popolo del web

Una cucciola di otto mesi di razza San Bernardo è stata uccisa da un colpo di […]

leggi tutto...

Strambinello

/

16/08/2018

Il senatore Eugenio Bozzello lancia una petizione sul web per bloccare il traffico pesante sul Ponte Preti

Una petizione on line con l’obietivo di chiedere e ottenere la messa in sicurezza del “famigerato” […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy