Ivrea, per il Tar il nuovo regolamento per le sale da gioco è valido

Ivrea

/

01/08/2015

CONDIVIDI

Il tribunale amministrativo regionale ha respinto il ricorso di una società. Orario limitato e rispetto della distanza da chiese, scuole e ospedali

Tempi duri per le sale gioco a Ivrea. Il nuovo regolamento comunale ne vieta l’apertura nel centro storico cittadino e prevede, nel contempo, l’obbligo della sospensione dell’attività dalle 19 alle 20. Il Tar piemontese ha sentenziato che il regolamento municipale è valido a tutti gli effetti, respingendo di fatto il ricorso avanzato da una società che gestisce alcune sale da gioco e che contestava la nuova normativa varata nello scorso mese di aprile dall’esecutivo guidato dal sindaco Carlo Della Pepa.

Questi nel dettaglio i punti contestati: la possibilità di tenere attive le slot machine tra le 12 e le 23 con pausa obbligatoria tra 19 alle 20, il limite stabilito di 300 metri di distanza da luoghi sensibili come le chiese, le scuole e gli ospedali. E ancora: no all’obbligo di realizzare due sale separate: una nella quale installare apparecchi destinati al solo divertimento e un’altra dove devono essere collocate le macchine da gioco riservate agli utenti maggiorenni.

Quest’ultimo punto è stato recepito e accettato dall’Amministrazione comunale. Va detto che il nuovo regolamento è applicabile soltanto alle nuove case da gioco e non è retroattivo.

Vale a dire che le sale da gioco esistenti non devono adeguarsi alla nuova normativa comunale.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/08/2019

Volpiano, a ottobre finalmente la gara d’acquisizione di Comital e Lamalù. Fine dell’incubo?

Il conto alla rovescia è già iniziato: tra 45 giorni si aprirà ufficialmente la gara per […]

leggi tutto...

19/08/2019

Chivasso: è tutto pronto per la fantasmagorica festa patronale del “Beato Angelo Carletti”

La Città di Chivasso si appresta a festeggiare il suo Santo Patrono Beato Angelo Carletti nel […]

leggi tutto...

19/08/2019

Cade dal sollevatore in casa di riposo durante uno spostamento. Grave una pensionata di 96 anni

E’ ancora ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Chivasso l’anziana di 96 anni vittima di un […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy