Ivrea, è morto a 95 anni il partigiano Amos Messori, l’uomo che salvò la città dai bombardamenti

10/01/2018

CONDIVIDI

Il nome di battaglia era "D'Artagnan" e insieme a Mario Pellizzeri fece salatre in aria il ponte della città. Il commosso ricordo dell'Anpi

E’ morto nella mattinata di ieri, martedì 9 gennaio a Torino dove si trovava insieme alle figlie Paola e Daniela per le festività natalizie: Amos Messori, il partigiano “D’Artagnan” l’uomo che, insieme a Mario Pellizzari, fece “saltare” in aria il ponte di Ivrea, salvando la città, avrebbe compiuto 96 anni il prossimo mese di febbraio. A diffondere la notizia attraverso la pagina Facebook ufficiale è stata l’Anpi eporediese. Con Amos Messori scompare una generazione che mise a repentaglio la propria vita per la democrazia e la libertà.

Scrive l’Anpi: “E’ scomparso lìuomo che assieme ad “Alimiro” compì l’eroica impresa del ponte, salvando Ivrea dai bombardamenti. Bella figura di Combattente per la Libertà, uomo schivo, dedito alla famiglia, che ebbe il destino – meritato – di rappresentare di fronte alla Città i valori più alti della Resistenza. Ogni Eporediese lo ha amato. Tutti noi siamo stati orgogliosi di conoscerlo, ascoltare le sue parole, i ricordi della guerra e delle sue attività successive, di passeggiare con lui, partecipare assieme alle commemorazioni di cui è costellata la memoria della Lotta per la Libertà su ogni strada del Canavese”.

Messori è stato anche protagonista di un libro dal titolo è stata dedicato un libro scritto da Simonetta Valenti dal titolo “Il ragazzo che sognava di volare”; nel volume sono raccolte le memorie di questa grande figura di combattente partigiano. L’atto di sabotaggio che salvò Ivrea dai bombardamenti alleati è ricordata in un canzone “Poco di buono” cantata nel 2006 da Claudio Lolli.

L’Anpi di Ivrea e Basso Canavese con il Direttivo e i Soci – assieme alla FIAP, di cui era membro del Comitato di Presidenza – gli rivolge un grande saluto, assicurando che il suo nome ed il suo esempio saranno sempre nel nostro cuore.

Dopo la cremazione a Torino, la traslazione delle ceneri avrà luogo nel cimitero di Ivrea nella prossima settimana, dove riposerà accanto alla sua amata Lilia.

Dov'è successo?

Leggi anche

11/12/2018

Economia in Canavese: la “Finanziaria” concede ai comuni una maggiore flessibilità nelle spese

Una buona notizia soprattutto per i Piccoli Comuni, che va a sommarsi allo sblocco degli investimenti […]

leggi tutto...

Volpiano

/

11/12/2018

Sì del Ministero del Lavoro alla cassa integrazione per i 127 ex dipendenti della Comital-Lamalù

Nell’incontro che si è svolto oggi, martedì 11 dicembre a Roma, il ministero dello Sviluppo Economico […]

leggi tutto...

Ivrea

/

11/12/2018

Sanità: l’Asl T04 investe 640mila euro per installare una nuova Tac nel reparto Radiologia di Ivrea

E’ in fase di installazione la nuova Tac della Radiologia dell’Ospedale di Ivrea, diretta dalla dottoressa […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy